Food

Alberi giganti: qual è il più grande del mondo? ▷➡️ postposm

Rate this post

Rate this post

Tale maestà degli esseri vegetali è difficile da superare, in cui, inoltre, essere fonte di vita è solo una percentuale delle sue numerose virtù. In ognuno di essi c’è la storia che solo una longevità di migliaia di anni può offrire. Così sono i áalberi giganti. Scopri qui quali esistono.

I áalberi giganti

I áalberi giganti presenti nel mondo sono gli imponenti membri del regno vegetale, notevoli tra gli esseri viventi. Questa distinzione eccezionale e solenne è garantita dalla sua altezza, diametro e capacità elevate. Tra le virtù che questi forniscono, ci sono principalmente:

  • Sono una fonte di vita per tutti gli esseri viventi, che si manifesta attraverso l’ossigeno che producono ogni giorno. Questo viene effettuato attraverso lo stesso processo di fotosintesi come con altre piante.
  • Con i loro centinaia di anni, continuano ad intervenire nella mitigazione dell’effetto serra. Ricordando che questo è generato naturalmente, come conseguenza dell’influenza umana. Avendo poi, che gli alberi giganti lo controllano effettuando la ritenzione dei gas che si trovano e si mantengono nell’atmosfera.
  • Ospitano regni di animali, così come sono, diversi vertebrati e invertebrati. Questo è attraverso un’ampia varietà di uccelli, mammiferi, rettili e insetti, tra gli altri. Vuol dire che sono la casa per alcuni, mentre per altri sono il rifugio prezioso.
  • Sono in grado di prevenire l’erosione del suolo, che è il prodotto dell’usura causata o causata, ad esempio, da Acqua piovana e altri agenti come il vento.
  • Consentono il ciclo di vita e lo sviluppo degli organismi del regno dei funghi, essendo un esempio di essi, i funghi.
  • D’altra parte, è importante ricordare che, per quanto riguarda la sua longevità, può arrivare anche a 2.000 e anche a più di 3.000 anni. Questo permette loro di presentarsi come le piante più remote. In questo senso, è di vitale importanza fornire loro la cura e il rispetto che forniscono instancabilmente.

Quali sono le specie di alberi giganti?

Sono specie di alberi giganti il seguente:

  • Redwood
  • Albero della gomma gigante
  • Sequoia o sequoia gigante
  • Abete di Douglas

Redwood, il più alto degli alberi giganti

Questo tipo di alberi giganti, si caratterizzano per essere le più alte, rispetto a quelle esistenti oggi in tutto il mondo. Il suo nome scientifico è “Sequoia sempervirens” e tra le sue principali peculiarità vi sono quelle che di seguito vengono citate:

  • È anche riconosciuto con il nome di “California sequoia”.
  • Si evolve regolarmente nel territorio del Nord America occidentale. Tuttavia si trova anche nelle varie zone del globo dotate di clima temperato.
  • Allo stesso modo, come nella sequoia gigante, fa parte della suddivisione delle gimnosperme delle piante, che sono quelle che posizionano i vari arbusti ed anche gli alberi. Ciò significa che hanno un tronco dritto e che sviluppano anche rami.
  • Ha registrato altezze fino a 115,61 metri, senza contare la lunghezza registrata dalle sue radici.
  • Lo sviluppo del suo tronco è a parte dritto, cilindrico.
  • Per quanto riguarda la base del suo tronco, sono stati raggiunti diametri fino a 7,9 metri.
  • La sua corteccia è voluminosa e spessa, con una consistenza liscia e setosa o morbida.
  • Si mantiene in vari ambienti, purché la stagione estiva non sia di temperature estreme e, inoltre, abbia la grazia di una stagione invernale di bassa temperatura.
  • È un membro della famiglia delle Cupressaceae o Cupressaceae, che presentano la differenza di avere fogliame generalmente provvisto di un profumo rappresentativo ed indescrivibile.
  • Indipendentemente dalla stagione dell’anno, è in grado di mantenere il fogliame, durante i dodici mesi dello stesso, per i quali è un albero gigante sempreverde
  • Da un’unica radice crescono e sviluppano tronchi indipendenti, essendo molto vicini tra loro.
  • La loro longevità varia da 1.200 a 1.800 anni.

Altre singolarità eccezionali

Altrettanto rilevanti sono le seguenti caratteristiche:

  • I suoi rami orizzontali si sviluppano curvi e con una direzione rivolta verso il basso.
  • La tonalità della sua corteccia è bruno-rossastra e lucente, con tendenza a diventare sempre più scura, come conseguenza dell’incidenza degli agenti atmosferici.
  • Fa parte di una delle tre specie iscritte, che presenta un legno con una tonalità rossastra.
  • L’albero di sequoia con la durata della vita più lunga registrata ha circa 3.200 anni, ben al di sopra della media normale scientificamente stabilita.
  • Esegue uno sviluppo di gruppo e in sistemi montuosi di comune umidità, per i quali sono apprezzati in grandi gruppi.
  • Le dimensioni delle sue foglie, sono completamente mutevoli, offrendo una tonalità verde scuro, nella zona più alta. Nella zona inferiore presentano invece due fasce con stomi, che hanno una tonalità bianco-bluastra.
  • Principalmente le sue foglie sono stabilite a forma di spirale, tuttavia quelle più grandi, che ricevono anche più ombra, sono mostrate con una svolta verso la base. Questa svolta è ciò che consente o facilita loro di catturare la luce più grande, proveniente dai raggi del sole.
  • La dimensione dei semi di questo imponente membro del alberi giganti, hanno una dimensione riferita alla lunghezza compresa tra 3 e 4 millimetri. D’altra parte, la loro larghezza comune è di 0,5 millimetri, quindi sono ovviamente molto piccoli e le loro due ali sono di 1 millimetro.
  • I semi contenuti in ciascuno dei suoi coni ovoidali, riescono a fuoriuscire nel momento in cui le loro squame raggiungono la completa maturazione. Questa completa maturazione avviene quando le squame si asciugano, cioè quando vengono rilasciate. Tenendo presente che ogni scala contiene da 3 a 7 semi.

Albero della gomma gigante, l’albero gigante a crescita più rapida

Questo tipo di alberi giganti, è quello caratterizzato dallo sviluppo della più rapida evoluzione e crescita di tutti. Il suo nome scientifico è “Eucalyptus regnans” e ha, tra le sue famigerate peculiarità, le seguenti:

  • Si tratta di una albero gigante originario dell’Australia sudorientale, Victoria e Tasmania.
  • Tra quella che è l’Australia e la Tasmania, ci sono più di 300 specie che le appartengono.
  • Ha una longevità media di circa 400 anni, tuttavia, per il bene della natura, quando il suo tronco cade, rimane ad offrire modi di vivere anche per secoli, restando semplicemente sul suolo della foresta.
  • Il suo habitat sono le zone montuose con un clima fresco e, inoltre, terreni profondi, quindi l’altezza abituale a cui si trovano è di 1.000 metri sul livello del mare. Tenendo presente che la piovosità normale in queste zone è di 1.200 millimetri l’anno.
  • Ha l’onore di essere la pianta da fiore più alta, a livello dell’intero globo.
  • Ogni anno cresce fino a un metro di altezza, motivo per cui è classificato come uno degli alberi giganti con la crescita più rapida.
  • I registri indicano che statisticamente può raggiungere un’altezza di 65 metri in soli 50 anni.
  • Integra un apparato radicale, con una capacità altamente invasiva.
  • Secondo il contributo dei sedili, raggiunge facilmente i 152 metri di altezza. Questi dati furono indicati dall’incontro di questo imponente monumento, realizzato nell’anno 1872, al quale fu dato il nome di “Albero di Ferguson”. Allo stato attuale, questo albero non ha la sua esistenza, tuttavia, il contributo è disponibile che la sua altezza individuabile oscilli nell’intervallo di 110 metri.

Altre caratteristiche importanti

Particolarità altrettanto rilevanti sono descritte di seguito:

  • Questa specie di alberi giganti è sempreverde, quindi ha la capacità di mantenere il fogliame indipendentemente dalla stagione.
  • Il suo tronco è dritto.
  • Gli alberi giganti di questa specie non sono in grado di resistere agli effetti del fuoco, in cui quelli che si trovano in una foresta possono perdersi. L’unica cosa positiva, all’interno di un fatto così sfortunato, è che il suo seme riesce a sopravvivere, producendo successivamente la sua germinazione.
  • Il tempo impiegato dai semi di questi alberi per raggiungere la maturità sessuale è un lungo periodo di 20 anni, quindi se non vengono curati dagli incendi possono scomparire.
  • La corteccia ha la particolarità di mostrare una tessitura ruvida nei primi 5-15 metri di altezza e il resto, o successivamente, è completamente liscia.
  • Le sue foglie sono falcate, il che significa che sono a forma di falce o lanceolate. Questi hanno dimensioni che variano tra 1,5 e 2,5 centimetri, mentre la loro lunghezza varia tra 9 e 14 centimetri.
  • Oggi è uno dei Tipi di alberi che vengono coltivati ​​in tutto il mondo. Ciò è consentito dalla sua velocità di crescita, il motivo principale è l’ottenimento del suo legno, l’estrazione dei suoi oli essenziali e la produzione di pasta di carta.
  • Sviluppa un frutto a forma di capsula, che ha una dimensione che varia tra 5 e 9 millimetri di lunghezza, mentre la sua larghezza è compresa tra 4 e 7 millimetri.
  • Presenta fiori raggruppati in grappoli da 9 a 15, dove hanno un diametro che varia di centimetro, contenenti un anello con numerosi stami biancastri.
READ  Gradini prefabbricati

Sequoia gigante, il più grande degli alberi giganti

Questo tipo di alberi giganti, sono caratterizzati dall’essere, se si vuole, i più identificati o riconosciuti tra quelli esistenti. Il suo nome scientifico è “Sequoiadendron giganteum” e tra le sue principali caratteristiche vi sono le seguenti:

  • È un albero originario del Nord America occidentale, in particolare dell’area occidentale della Sierra Nevada, situata nello Stato della California, Stati Uniti d’America. Essendo, inoltre, completamente circoscritta all’area che contiene, essendo un totale di 144,16 Kmq.
  • Secondo i registri dell’Unione internazionale per la conservazione della natura, IUCN, questa specie è nella “Lista rossa”, sotto la voce “In pericolo”.
  • Per quanto riguarda le altitudini in cui sviluppa la sua evoluzione e crescita, sul versante nord, va dai 1.400 ai 2.000 metri sul livello del mare. Per l’area meridionale, invece, si trovano in una fascia compresa tra i 1.700 ei 2.150 metri sul livello del mare.
  • Viene anche identificato con i nomi di “sequoia gigante”, “Sequoia della Sierra”, “wellingtonia”, “albero grande”, “velintonia” o semplicemente “sequoia”.
  • È sempreverde, il che significa che hanno il pregio di mantenere il fogliame durante i dodici mesi dell’anno, indipendentemente dalla stagione che si sta sviluppando o in corso.
  • Il suo genere “Sequoiadendron” ha un’unica specie, che è il “Sequoiadendron giganteum”.
  • Appartiene alla suddivisione delle piante gimnosperme, che sono quelle che individuano i vari arbusti ed anche alberi. Corrispondente ad avere un tronco diritto e sviluppo di rami.
  • La sua evoluzione avviene progressivamente e lentamente.
  • La longevità loro attribuita varia da 3.200 anni, che deriva dal monumento più antico analizzato. Tenendo presente che questa cifra è stata ottenuta dal conteggio esistente negli anelli di crescita.

Altri attributi

Le seguenti caratteristiche di questa specie di alberi giganti sono ugualmente rilevanti:

  • La sua altezza totale è compresa tra 50 e 85 metri, potendo superarla isolatamente, poiché ci sono record che lo affermano, con un massimo di 94 metri.
  • Il diametro del suo tronco può raggiungere facilmente i 7 metri e occasionalmente può raggiungere gli 11 metri, secondo l’immissione dei dati.
  • Gli studi indicano che questa specie di alberi giganti, nella sua età matura, è in grado di diffondere in media da 300 a 400 semi nell’arco di dodici mesi all’anno.
  • La corteccia del suo tronco è fibrosa, diventando spessa anche 60 centimetri alla base dell’albero. albero gigante.
  • Sopporta gelate fino a -30°C, non essendo in grado di stare in un clima caldo.
  • Fa parte del gruppo rilevante delle gimnosperme, questo è nel campo dell’ecologia e dell’economia.
  • Per quanto riguarda il volume che raggiunge per svilupparsi, si registra questa specie, la più grande del regno vegetale.
  • La sua rigenerazione avviene attraverso i suoi semi.
  • È in grado di germogliare dal tronco, indipendentemente dalla sua età.
  • Nella sua zona di ubicazione il clima è notoriamente umido, in cui spiccano le stagioni estive molto secche e, invece, le stagioni invernali con abbondanti quantità di neve.
  • Il primo riferimento che è stato conferito a questa specie di alberi giganti, proviene dalla mano degli europei e risale all’anno 1833. Viene fornito tramite l’esploratore JK Leonard.
  • Il legno che offrono questi imponenti alberi è indiscutibilmente robusto rispetto agli agenti che possono decomporlo. Avere l’unico punto debole di essere molto fibroso e anche molto fragile prima di qualsiasi impatto.

Abete Douglas, il più pregiato degli alberi giganti

Questo tipo di alberi giganti, è anche identificato con il nome “Oregon Pine”. Ha il nome scientifico di “Pseudotsuga menziesii” e gli vengono attribuite le seguenti caratteristiche predominanti, che sono:

  • È originario del Nord America sudoccidentale, essendo situato nella zona sudoccidentale del Canada.
  • La longevità loro attribuita è di almeno 500 anni, raggiungendo normalmente oltre 1.000 anni.
  • Viene anche identificato con i nomi di “pino dell’Oregon, pino dell’Oregon” o “Oregon Douglas”, “douglasia verde”, “abete di Douglas” o “finta cicuta verde delle Montagne Rocciose”.
  • Ha una diversità di due sottospecie. Uno chiamato “Pseudotsuga menziesii var. menziesii” e l’altro denominato “Pseudotsuga menziesii var. Glauca. Questo secondo, noto come “douglas di montagna o interno”.
  • L’altezza che registra come massima probabile è di 75 metri, anche se ci sono segnalazioni di altezze comprese tra 100 metri e 120 metri.
  • Per quanto riguarda l’altezza che raggiunge, è catalogata come la terza specie per areale, la prima è la sequoia rossa e la seconda la sequoia gigante.
  • Il diametro comune del suo tronco non supera i 2 metri, tuttavia ci sono record in cui può essere trovato nell’intervallo da 4,5 a 6 metri.
  • La sua evoluzione e sviluppo avviene in modo molto lento e progressivo.
  • Ha una longevità determinata e prevista, superiore a 1.000 anni.
  • I suoi semi hanno una larghezza che varia tra 3 e 4 millimetri, mentre la sua lunghezza varia tra 5 e 6 millimetri.
  • È un membro della suddivisione delle piante gimnosperme, che sono quelle che stabiliscono i diversi arbusti e anche gli alberi. Portando, inoltre, che sviluppa un tronco diritto e accanto a questi i suoi rami.

Altre particolarità

Altrettanto eccezionali sono le caratteristiche del alberi giganti di questa specie, quanto segue:

  • Le gemme che sviluppa hanno una tonalità marrone con una tendenza al verde oliva. Successivamente, nel corso degli anni, cambia fino a diventare marrone grigiastro. Questi, a loro volta, rimangono di consistenza liscia, con la presenza di peli di colore scuro e di breve lunghezza.
  • Questi alberi giganti si distinguono per lo sviluppo della loro crescita in aree che finora non hanno avuto l’influenza negativa dell’uomo, per quanto riguarda lo sfruttamento, chiamate foreste primarie.
  • La sua piantagione viene effettuata massicciamente in quelle aree dove c’era la deforestazione, sia nel passato che nel presente. Questa pratica è comune nei vari paesi del Sud America e dell’Europa. La sua piantagione è comune in Spagna, dall’inizio dell’anno 1990, ad oggi.
  • Negli alberi maturi, la corteccia ha uno spessore compreso tra 10 e 30 centimetri, ha una struttura sughero e una disposizione di fessure. Queste aperture si stabiliscono con un abbassamento pronunciato.
  • Ha la grazia di essere uno degli alberi giganti più apprezzati ed eccezionali della legno che contribuisce, dove il suo uso principale è attribuito alla falegnameria. Segue poi una forte influenza nel settore edile e poi in quello della cartoleria.
  • La corteccia del suo tronco è sottile, di tessitura liscia e di colore grigiastro, integrando anche vesciche di resina.
  • Le sue foglie sono disposte a spirale e leggermente attorcigliate alla base, che hanno la virtù che strofinate sprigionano un alto profumo fruttato.
  • Ha un uso ornamentale accentuato e di pregio, in cui viene messo in risalto come il tradizionale “albero di Natale”.

Qual è l’albero più grande del mondo?

Tra l’ alberi giganti, trovato nel mondo, nessuno come “Hyperion”, che ha il primo posto, ad oggi trovato e scientificamente descritto.

altezza

questo imponente albero gigante Ha l’altezza di 115,55 metri o 379,1 piedi. D’altra parte, si prevede che continui ad avere la condizione e la capacità di prolungare o estendere la sua altezza fino a 130 metri. Dove gli studi stabiliscono che sarebbe almeno 1,80 metri di crescita annua aggiuntiva.

READ  Piantare avocado in vaso: come coltivare la pianta di avocado

Diametro del suo tronco

Il suo tronco ha un diametro che varia di 5 metri.

longevità

La longevità accertata di questo membro degli alberi giganti, essendo di gran lunga il primo di tutti, è compresa tra 700 e 800 anni. Quindi ovviamente è ancora molto giovane, rispetto agli altri compagni che sono un po’ meno alti, avendo una longevità fino a oltre 3.000 anni.

specie

La specie a cui appartiene Hyperion è la “Sequoia sempervirens”, che è la “Sequoia rossa”.

Posizione

El albero gigante Hyperion si trova nel Redwood National Park, in particolare a nord di San Francisco, nello Stato della California, negli Stati Uniti d’America.

data di scoperta

La sua scoperta avviene l’08 settembre 2006.

Chi lo scopre?

È stato scoperto da due escursionisti durante un’escursione giornaliera di nome Chris Atinks e Michael Taylor.

Da dove viene il tuo nome?

L’attribuzione del suo nome è data dall’insuperabile e magnifica somiglianza o relazione con il “Titano”, esistente nella mitologia greca. Questo si riferisce alla Dea Gea, “La Terra” e figlio del Dio Urano, dove si trova “Hyperion”, tra i dodici titani della prima generazione. In cui il significato del suo nome è “colui che vive in alto o colui che guarda dall’alto”.

https://www.youtube.com/watch?v=3xPmWZNYbtU

Caratteristiche

Le caratteristiche che descrivono Hyperion, il primo dei alberi giganti, sono i seguenti:

  • Le sue foglie sono disposte a forma di ago, il che consente all’albero di essere un vantaggio. Questo è possibile, perché in questo modo non viene indotta la tensione che le altre specie possono sperimentare. In questo senso, fornisce una calma totale all’albero.
  • Si stima che il suo tronco contenga circa 500 mq di legno.
  • Nella misurazione della sua altezza non si contano le sue radici, il che significa che i suoi 115,55 metri sono solo fino al substrato che si trova alla sua base.
  • Non richiede molta richiesta di nutrienti dal substrato per la sua crescita, tuttavia, dove si trova è molto ricco di nutrienti e sali minerali, il che gli ha permesso di evolversi, svilupparsi e crescere perfettamente.
  • Anche le condizioni climatiche circostanti sono un elemento chiave nel suo sviluppo e quella registrata nel Parco Nazionale di Redwood, è molto favorevole.

Altri alberi giganti del mondo

Sono anche membri di questo importante premio di alberi giganti, di seguito citati:

Helios

Questo albero gigante, ha un’altezza di 114 metri ed appartiene alla specie “Sequoia sempervirens”, ovvero la “Sequoia Rossa”. Il diametro del suo tronco è di 58 metri. Si trova nel Parco Nazionale di Redwood, nello Stato della California, negli Stati Uniti d’America. Fino al momento in cui Hyperion fu scoperto dagli escursionisti, Helios era, anche se brevemente, al primo posto in altezza.

Icaro

questo terzo albero gigante, che si trova in questa località per la sua altezza rispetto al substrato, è insediato nel Redwood National Park, nello Stato della California, negli Stati Uniti d’America. Ha un’altezza di 113,14 metri ed appartiene alla specie di “Sequoia sempervirens”, nome scientifico della “Sequoia Rossa”.

Il gigante della stratosfera

Questo magnifico membro della specie “Sequoia sempervirens” ha un’altezza di 113,12 metri e un diametro alla base di 5,12 metri. Si trova nell’Humboldt Redwoods State Park, negli Stati Uniti d’America. Il suo follow-up mostra che continua a mantenere una crescita progressiva e lenta.

Il Gigante della Stratosfera, fu colui che storicamente si affermò, la prima posizione come albero più alto del mondo, svolta, all’epoca. Dove successivamente, è che gli altri alberi giganti con i loro record riescono a soppiantare questo primo posto dopo le misurazioni effettuate.

Gigante della fusione

El albero gigante, Fusion Giant, appartiene anche alla specie “Sequoia sempervirens”. L’altezza che ha registrato finora è di 112,71 metri, mentre per quanto riguarda il diametro è di 4,40 metri. Lo stato di albero gigante, il più alto del globo, lo tenne fino al 1995, quando fu concesso ad un altro albero. Si trova nel Parco Nazionale di Redwood, nello Stato della California, negli Stati Uniti d’America.

Lauralyn

Questo esempio di alberi giganti è una sequoia rossa, che vive nell’Humboldt Redwoods State Park, negli Stati Uniti d’America. Ha un’altezza di 112,62 metri e il suo diametro è di 4,54 metri. Da notare che della “Sequoia sempervirens”, è una delle più accattivanti e abbaglianti se apprezzata nel suo ambiente.

Orion

L’altezza esibita da questo membro del alberi giganti del mondo, è di 112,6 metri e la sua specie è quella di “Sequoia sempervirens”. Da parte sua, l’Orion, è insediato nel Redwood National Park, nello Stato della California, negli Stati Uniti d’America, insieme ad altri suoi compagni di simile statura.

Rockefeller

El albero gigante Rockefeller, è un nuovo membro di questo gruppo di magnifici monumenti. Ha un’altezza di 112,6 metri, avendo finora un diametro incerto. Appartiene al gruppo di specie “Sequoia sempervirens”.

Paradosso

questo imponente albero gigante, appartenente alla specie “Sequoia sempervirens”, si trova a Humboldt, Rockefeller Forest, nello Stato della California, negli Stati Uniti d’America. Ha un’altezza di 112,56 metri e il suo diametro è di 3,90 metri.

Mendocino

El Albero Mendocino, come i precedenti, è membro degli alberi giganti della specie “Sequoia sempervirens”. Questo è stabilito nello State Park, il cui nome è Montgomery Woods State Natural Reserve. Tenendo presente che si trova precisamente nella contea di Mendocino, dello Stato della California, degli Stati Uniti d’America. Ha un’altezza di 112,20 metri.

Centurione

questo maestoso albero gigante, è un membro della specie “Australian Mountain Ash”, o “Giant Rubber”, il cui nome scientifico è “Eucalyptus regnans”. Da notare che della famiglia degli alberi di eucalipto, questa specie indicata è quella che sviluppa un’altezza maggiore.

Si trova nella valle dell’Arve, in Tasmania, nell’Australia sudorientale. Ha un’altezza di 99,82 metri, avendo anche il pregio di crescere abbastanza rapidamente, poiché lo fa al ritmo di un metro, nell’arco di dodici mesi dell’anno.

Oregon Pine

L’Oregon Pine è uno degli alberi giganti, che appartiene alla sottospecie “Pseudotsuga menziesii var. menziesii”, dall’“Abete di Douglas”. Ha un’altezza di 99,7 metri e si trova a Brummit Creek, nello Stato dell’Oregon, negli Stati Uniti d’America. È originario del Nord America, tuttavia si trova anche in California o nella Columbia Britannica in Canada.

Nella sua evoluzione, crescita e sviluppo, mantiene la virtù di mostrare sempre i suoi tipi di foglie con la stessa colorazione verde, il che significa che non cambia.

Il generale Sherman, il più grande albero gigante

Questo imponente, maestoso e impareggiabile membro del alberi giganti, non è così principalmente per la sua altezza, ma per il suo grande volume, che lo fa risaltare come l’albero con il volume più grande al mondo. Ciò significa che fino ad ora nessun altro ha avuto questa grande posizione.

Si trova nel Sequoia National Park, nello Stato della California, negli Stati Uniti d’America. La sua longevità è stimata in 2.000 anni, il che non lo rende il più antico di tutti. La sua altezza è invece di 83,8 metri, essendo ovviamente inferiore all’Hyperion, che si attesta a 115,55 metri.

Il suo perimetro, rispetto alla base, è di 31 metri, con un diametro di 11 metri ed un volume approssimativo di 1.486,6 metri cubi. La corteccia che espone ha uno spessore stimato di oltre un metro. Il suo modo di svolgere la sua riproduzione è attraverso i suoi semi, che si trovano nella parte interna dei suoi ananas.

È interessante notare che nel 2006 il ramo più grande era caduto, con un diametro di 2 metri, essendo più lungo di 30 metri, provocando danni.


L'ALBERO PIù GRANDE DEL MONDO-SEQUOIA NATIONAL PARK


SUPPORTAMI SE VUOI: https://paypal.me/GianlucaMaffeis?locale.x=it_IT
PER SEGUIRE IL MIO VIAGGIO SU FACEBOOK:https://www.facebook.com/OperazioneGiroDelMondo/?ref=hl
PER SEGUIRE IL MIO VIAGGIO SU INSTAGRAM:https://www.instagram.com/operazionegirodelmondo/

Related Articles

Trả lời

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai.

Back to top button