Food

Anthurium foglie gialle: i 9 motivi più comuni e come risolverli

Rate this post

Rate this post
Anthurium foglie gialle cosa fare

Il tuo Anthurium ha foglie gialle?

Questo post ti aiuterà a capire il perché e cosa fare per risolvere questo problema e prevenirlo.

Le foglie gialle dell’Anthurium possono essere la conseguenza di molti fattori, alcuni colturali, altri ambientali o dovuti a malattie. In questo articolo andiamo a vedere i 9 motivi più frequenti per cui le foglie possono ingiallire. Partendo da quello più comune fino ad arrivare a quello meno consueto.

Escludendo uno per uno le cause elencate in questo post riuscirai a capire con certezza perché le foglie del tuo Anthurium sono ingiallite.

Perché le foglie dell’Anthurium ingialliscono?

Le foglie dell’Anthurium ingialliscono per numerosi motivi, il più comune dei quali è il ristagno idrico provocato dall’acqua che rimane troppo a lungo nel terriccio. Questo può accadere per un errato ciclo di annaffiatura o perché si utilizza un terriccio non adeguato.

Oltre al ristagno d’acqua, ci sono numerose altre cause che portano l’Anthurium ad avere foglie gialle, come:

  • Ricambio fogliare
  • Terriccio compatto
  • Bassa umidità ambientale
  • Luce intensa o carente
  • Temperatura troppo bassa
  • Concimazione errata
  • Infezioni fungine
  • Malattie batteriche

Alcune volte un motivo ne innesca un altro, il che rende un po’ più difficile capire quale sia la causa scatenante. Per esempio, un terriccio troppo denso trattiene molta acqua, che ha sua volta può dare il via a malattie fungine.

Iscriviti alla Newsletter e ricevi l’Ebook 100% Gratuito su come curare le orchidee in casa

Oltre 50 pagine ricche di informazioni e foto (39 per l’esattezza) per conoscere l’orchidea Phalaenopsis sotto ogni aspetto.

Email

Come curare un Anthurium con foglie gialle?

Se le foglie del tuo Anthurium sono ingiallite la prima cosa da fare è osservare la pianta e capire il contesto in cui si trova. Età della pianta, temperatura e umidità, esposizione al sole e stagione sono dei tasselli fondamentali del puzzle.

Non si può curare una piante se non si sa prima cosa la sta facendo soffrire.

I passaggi per una buona “diagnosi” sono:

  1. Osserva dove si trovano le foglie gialle
  2. Cerca di ricordare ogni quanto hai innaffiato nell’ultimo periodo
  3. Tocca il terriccio per sentire se è soffice e arioso oppure compatto
  4. Guarda le foglie per capire se sono ingiallite dalla punta, dai margini o dal picciolo
  5. Misura la temperatura e l’umidità nell’ambiente di coltivazione
  6. Pensa a quanto e quando hai concimato nell’ultimo periodo

Questo breve analisi dovrebbe aiutarti a capire meglio cosa sta succedendo al tuo Anthurium, forse ora hai già un’idea di cosa possa aver causato le foglie gialle. Ma prima di trarre conclusioni affrettate entriamo nel merito del post e vediamo i 9 motivi più comuni per cui le foglie dell’Anthurium ingialliscono.

Anthurium foglie gialle – I 9 motivi più comuni e come risolverli

Qui sotto trovi la lista delle 9 cause principali delle foglie gialle dell’Anthurium.

Dalla più frequente e normale a quella meno comune e difficile da curare.

Anthurium troppa acqua causa ingiallimento fogliare

1) Foglie vecchie e ricambio fogliare

Man mano che l’Anthurium cresce e produce nuove foglie e fiori, quelle più vecchie iniziano gradualmente ad ingiallire e seccare. Questo processo prende il nome di ricambio fogliare ed è completamente normale.

Se la foglia gialla o secca è quella più bassa mentre il resto della pianta è verde e sano, non c’è nulla di cui preoccuparsi. La pianta sta semplicemente ringiovanendo il fogliame

Cosa fare

In questo caso non devi fare nulla, attendi semplicemente che la foglia gialla secchi e successivamente rimuovila all’attaccatura col colletto.

2) Annaffiature troppo frequenti

L’errore più comune che porta l’Anthurium ad avere foglie gialle è annaffiare troppo spesso. Per comodità o per routine tendiamo ad innaffiare a scadenze regolari (una volta alla settimana o il sabato mattina) senza tener conto delle effettive esigenze della pianta.

L’annaffiatura dell’Anthurium va fatta quando il terriccio è asciutto durante l’inverno e quando è quasi asciutto durante l’estate. Se non si da il tempo al substrato di asciugare a sufficienza si va incontro a ristagno idrico e di conseguenza a foglie gialle, marciume radicale o al colletto e una serie di malattie che si innescano di conseguenza.

Per capire se le foglie sono ingiallite per l’eccesso di acqua controlla il terriccio un centimetro sotto la superfice. Molto probabilmente sarà umido. Poi osserva il colore del picciolo e la foglia.

Se il picciolo è giallo e la foglia sta ingiallendo dall’attaccatura con esso avrai la conferma che il problema è dovuto al ristagno idrico.

Cosa fare

Se il problema è lieve sarà sufficiente lasciare che il terriccio asciughi bene prima di annaffiare l’Anthurium nuovamente, assicurandoti che non sia asciutto solo in superfice ma anche due centimetri in profondità.

Nel caso in cui l’Anthurium avesse molte foglie gialle e il ristagno idrico abbia causato seri problemi, conviene svasare la pianta per controllare che non ci sia marciume radicale (che è dovuto ad un fungo chiamato Pythium).

In tal caso converrà ripulire l’apparato radicale dal terriccio e tagliare le radici marce con delle forbici sterilizzate. Poi rinvasare l’Anthurium in un vaso pulito con del nuovo terriccio e attendere alcuni giorni prima di innaffiare nuovamente.

Tieni la pianta sotto osservazione, se il problema persiste potrebbe essere necessario trattarla con un fungicida sistemico.

3) Terriccio inadeguato e poco arioso

L’Anthurium è una pianta epifita che si adatta egregiamente alla vita in vaso purché si utilizzi un terriccio soffice ed arioso, composto sia da particelle fini che pezzetti più grossi. Un substrato poco drenante e compatto impediscono all’acqua di defluire e all’aria di circolare nel composto, con conseguenze simili al ristagno idrico.

READ  Come si seminano le fave: distanze, periodo, luna

Le foglie dell'Anthurium sono ingiallite per il terriccio troppo duro

Un’altra circostanza è quella in cui il terriccio si è degradato nel tempo, o si sono creati accumuli di calcare che lo hanno reso più duro e compatto.

Qualsiasi sia la causa, un terriccio di cattiva qualità può causare all’Anthurium foglie gialle che ingialliscono dal picciolo espandendosi verso il centro della lamina.

Cosa fare

Se il terriccio del tuo Anthurium è vecchio, compatto e poco drenante la cosa migliore da fare è rinvasare immediatamente la pianta. Assicurati di utilizzare un vaso della misura giusta, con fori di drenaggio e un buon substrato.

Puoi trovare tutte le informazioni necessarie su come travasare e che terriccio usare in questo post.

4) Umidità ambientale troppo bassa

L’Anthurium è una pianta tropicale che cresce in ambienti umidi con tassi di umidità che superano il 70%. L’umidità ambientale molto basso (<40-45%) può provocare una disidratazione periferica che si presenta con foglie che ingialliscono dalla punta e lungo ai margini. Man mano che il problema si aggrava compaiono macchie marroni e le punte iniziano a seccare.

Solitamente l’aria asciutta non arriva a compromettere l’intera foglia ma piuttosto fa seccare la punta e i bordi di tante foglie sparse.

Oltre a causare foglie gialle e secche nell’Anthurium, rallenta molto la crescita della pianta che fatica a mantenere aperti gli stomi e a scambiare aria con l’ambiente circostante.

L’umidità bassa provoca dei sintomi simili al accumulo di fertilizzante nel terreno, per avere la certezza che il problema sia dovuto all’U/R bisognerebbe misurarne il livello utilizzando un igrometro.

Cosa fare

Ci sono diversi modi per aumentare l’umidità nei pressi delle nostre piante, come:

  • Avvicinare le piante l’un l’atra in modo da creare un microclima tra le loro foglie
  • Aggiungere degli inerti e un filo d’acqua nei sottovasi (facendo attenzione che non tocchi il vaso)
  • Mettere degli umidificatori sui caloriferi quando sono accesi
  • Spostare le piante in bagno o in cucina che solitamente sono le stanze più umide
  • Utilizzare un umidificatore ad ultrasuoni (molto efficace).

Una volta risolto il problema e riportata l’umidità a livelli accettabili (>50%) puoi tagliare le parti gialle o secche delle foglie dell’Anthurium con delle forbici sterilizzate.

5)Luce troppo intensa

Un problema molto comune per cui le foglie dell’Anthurium ingialliscono è perché la luce è troppo intensa. Questo accade soprattutto in primavera e in estate quando si lascia la pianta esposta al sole o dove la luce indiretta è molto forte.

A differenza dell’inverno e del tardo autunno, nei mesi caldi le radiazioni sono molto intense, in particolar modo durante le ore centrali della giornata.

Se rimane esposto al sole in questo periodo dell’anno l’Anthurium inizierà ad avere foglie gialle scolorite o vere e proprie bruciature se riceve raggi diretti e le giornate sono particolarmente luminose.

Lo stesso può accadere ai fiori, o per meglio dire alle spate.

Foglie gialle con macchie marroni sui bordi

Cosa fare

Se il tuo Anthurium ha foglie gialle dovute a troppa luce, assicurati che non riceva sole diretto ed eventualmente spostalo in un posto un pochino più ombroso.

Una valida alternativa consiste utilizzare delle tende opacizzanti per schermare parzialmente la luce che entra dalla finestra.

Da ottobre a marzo invece, la pianta può ricevere tranquillamente tutta la luce che le si riesce a dare perché i raggi del sole non sono così forti.

Le foglie più rovinate possono essere rimosse, in particolar modo quelle bruciate dal sole perché queste lesiono potrebbero diventare il punto d’ingresso per infezioni fungine o batteriche

6)Temperatura troppo bassa

Un altro problema molto comune che causa foglie gialle e macchie necrotiche nell’Anthurium è il freddo. Queste piante non tollerano temperature inferiori ai 15°C o correnti d’aria fredda prolungate.

Lo stesso accade se le foglie toccano una superfice fredda, come una finestra d’inverno.

I danni da freddo non colpiscono solamente le foglie ma anche i fiori, diventano evidenti solo alcuni giorni dopo l’esposizione a basse temperature rendendo difficile associare la causa all’effetto. Spesso le piante patiscono il freddo durante il trasporto e le foglie ingialliscono e si macchiano alcuni giorni dopo quando si sono acclimatate all’ambiente di casa.

Inoltre, le temperature troppo basse hanno degli effetti collaterali, come:

  • Indeboliscono il sistema immunitario
  • Riducono il fabbisogno di acqua, che aumenta il rischio di ristagno idrico
  • Favoriscono la proliferazione di funghi

Cosa fare

La prima cosa da fare è assicurarsi che la temperatura nella stanza non scenda sotto ai 15°C e che l’Anthurium sia al riparo da spifferi d’aria fredda. Successivamente bisogna tenere sotto osservazione la pianta per una decina di giorni.

Bisogna capire se si tratti effettivamente di danni da freddo e non di malattie fungine.

Nel primo caso la situazione dovrebbero fermarsi in una decina di giorni, mentre nel caso di funghi (che vedremo tra un attimo) il problema va avanti ad estendersi nel tempo.

Una volta che abbiamo la certezza che le foglie gialle dell’Anthurium (o le macchie) sono dovute al freddo possiamo abbassare la guardia. A questo punto ci basterà garantire temperature ottimale, mentre le foglie rovinate potranno essere rimosse parzialmente o per intero.

7)Concimazione insufficiente o eccessiva

La carenza di particolari elementi come Azoto, Ferro e Zolfo possono fare ingiallire le foglie dell’Anthurium. Anche l’eccesso di fertilizzante può dare sintomi simili creando degli accumuli di sali o modificare il pH del terriccio e causando dei blocchi nell’assorbimento.

READ  Ficus ginseng (microcarpa) : arrosage, taille et conseils d'entretien

Anthurium carenza di azoto

Praticamente la pianta mostra sintomi di carenza quando in realtà la causa è dovuta al troppo concime.

Questo accade solitamente in tre circostante:

  • Si concime troppo durante l’inverno quando le piante assorbono poco nutrimento.
  • Si utilizza più fertilizzante di quello segnalato sull’etichetta oppure lo si somministra troppo spesso.
  • Quando si concima non si bagna a sufficienza la pianta. Bisognerebbe sempre somministrare una dose extra di acqua e lasciarla defluire dai fori di drenaggio in modo da sciacquare i sali che si sono accumulati dalla concimazione precedente.

Se l’accumulo di sali nel terriccio è eccessivo può portare la pianta alla disidratazione, impedendo alle radici di assorbire l’acqua correttamente. In questo caso le foglie dell’Anthurium oltre ad ingiallire iniziano anche a seccare lungo i bordi o sulle punte.

I sintomi sono simili a quelli dovuti all’umidità troppo bassa ma si aggravano più velocemente se il problema non viene risolto.

Cosa fare

Nel caso in cui l’Anthurium mostra segni di carenza nutritive basterà concimare con un fertilizzante per piante fiorite. Il concime deve contenere tutti i macro (NPK) e i micro elementi necessari alla pianta e avere concentrazioni maggiori di fosforo (P) e potassio (K) per garantire una buona fioritura.

Se il problema invece è dovuto ad un blocco del assorbimento o ad un accumulo di sali nel terreno, dovrai annaffiare abbondantemente il terriccio con sola acqua per sciacquare i minerali in eccesso.

Utilizza tranquillamente il doppio o il triplo dell’acqua che il vaso può contenere. Per esempio, se utilizzi un vaso da 3 litri annaffia con 6-9 litri di acqua lasciandola defluire dai fori di drenaggio.

Dall’annaffiatura successiva riprendi a concimare utilizzando una dose ridotta di concime.

Ricordati di non concimare durante l’inverno, o di farlo a dosaggio bassissimo assicurandoti di bagnare con una quantità abbondante di acqua (che ha un effetto risciacquo sul terreno).

8)Malattie fungine

L’Anthurium può essere colpito da numerose malattie fungine, alcune delle quali causano foglie gialle, macchie marroni o nere.

Il più comune tra tutti è il marciume radicale (Pythium), spesso innescato dal ristagno idrico che colpisce le radici riducendo la loro capacità di assorbire nutrienti. Il primo segnale visibile è l’ingiallimento delle foglie e dei piccioli che successivamente avvizziscono e seccano.

Altri funghi attaccano direttamente le foglie, solitamente introducendosi nei tessuti vegetali attraverso lesioni o in seguito a ristagno d’acqua sul fogliame o intorno al colletto.

Le malattie fungine si manifestano diversamente a seconda del fungo che le attacca. Possono presentarsi con puntini gialli o marroni, macchie scure o con ingiallimento diffuso.

Solitamente le specie a foglia vellutata sono particolarmente sensibili, come l’Anthurium Clarinervium o il crystallinum.

macchie dovute a funghi e batteri nell'Anthurium

Cosa fare

Se temi che le foglie dell’Anthurium siano ingiallite a causa di malattie fungine è importante agire tempestivamente. Ecco cosa fare:

  • Isola l’Anthurium malato per evitare di contagiare altre piante
  • Rimuovi le foglie più compromesse o taglia le parti macchiate con una forbice sterilizzata. Il taglio va fatto dove i tessuti sono ancora sani e verdi.
  • Controlla che il colletto e le radici siano in buono stato. Se le radici sono marce devi potare quelle morte e rinvasare la pianta con del nuovo terriccio.
  • Tratta la pianta con un fungicida sistemico per curarla e prevenire che l’infezione possa ripartire.
  • Tieni l’Anthurium isolato e sotto osservazione per un paio di settimane prima di riportarlo al suo posto.

9)Infezioni batteriche

Le infezioni batteriche fortunatamente non sono frequenti nell’Anthurium ma qualora dovessero insorgere possono far morire la pianta rapidamente.

I sintomi sono macchie gialle sulle foglie, dal aspetto acquoso e maleodoranti. Sono molto infettive e possono facilmente passare da una pianta per contatto o per colpa di parassiti fitofagi.

Spesso i batteri si insediano nella pianta attraverso il ristagno d’acqua sulle foglie o perché si utilizzano forbici non sterilizzate per la potatura. Proliferano rapidamente in ambienti caldi e umidi arrivando a compromettere la salute della pianta in pochi giorni se le condizioni ambientali sono sfavorevoli.

Cosa fare

Allontana immediatamente l’Anthurium dalle altre piante, poi rimuovi le foglie gialle e macchiate all’attaccatura col colletto. In seguito spruzza dell’acqua ossigenata (o prodotti antibatterici specifici) sulle foglie.

anthurium warocqueanum con foglia gialla

Conclusioni

Come hai visto sono davvero tanti i motivi per cui l’Anthurium può avere foglie gialle. Se ci hai fatto caso, molte di queste sono collegate e possono essere ricondotte al ristagno d’acqua nel terriccio o sulle foglie.

Annaffiature troppo frequenti o un substrato inadeguato (o anche un vaso troppo grande) creano un ambiente costantemente umido e povero di ossigeno. L’ambiente ideale per far proliferare il Pythium, un fungo che causa il marciume radicale e da il via ad un sacco di altri problemi.

Anche il fogliame non dovrebbe rimaner bagnato troppo a lungo per evitare che funghi e batteri diano il via ad infezioni che si propagano rapidamente.

Imparate queste due cose possiamo scartare i problemi più gravi. A questo punto non ci resta che mantenere la stanza sufficientemente umida, dare un pizzico di concime e luce diffusa per prevenire che il nostro Anthurium abbia nuovamente foglie gialle.


ANTHURIUM, o Anturio, TUTTE LE CURE sulla coltivazione


Una delle più comuni piante da appartamento, l’Anturium, anche chiamato ANTURIO. Vediamo ci si prende cura, come si annaffia, il posto dove metterlo in casa, come si concima, come si pota e le malattie.
PIANTA ANTHURIUM, (ANTURIO)
https://amzn.to/2noyyBm
LINK PRODOTTI UTILIZZATI
VASI DI TUTTE LE MISURE, da 16 a 45 cm
https://amzn.to/2nlB1fR
ARGILLA ESPANSA
https://amzn.to/2nlBO0j
https://amzn.to/2lVG06I
CONCIME LIQUIDO
https://amzn.to/2novNQw
https://amzn.to/2mUkJus
TERRICCIO
https://amzn.to/2lluoK0
https://amzn.to/2mRDtKS

Related Articles

Trả lời

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai.

Back to top button