Food

Struttura di un fiore di giglio 🌱 consigli giardinieri

Rate this post

Rate this post

Struttura di un <a href=fiore di giglio” class=”aligncenter wp-image-15433″ height=”427″ src=”//folder1.ezgardentips.com/category/it/flowers/structure-of-lily-flower.jpg” width=”570″/>

In Questo Articolo:

I gigli hanno sei stami.

I gigli sono piante a bulbo che sono desiderabili per la loro robustezza e bellezza. Molte varietà si diffondono rapidamente, come il giglio di giorno, e alcune possono crescere in ombra profonda (mughetto) o persino nell’acqua, come le ninfee. I gigli vengono spesso coltivati ​​per essere usati come fiori recisi e sono notoriamente facili da coltivare. Per questi motivi, i gigli sono i preferiti di molti giardinieri e fioristi di casa.

Lampadina

Esistono due tipi di bulbi di giglio: rizomatosi e concentrici. I rizomi sono lampadine orizzontali che si diffondono sottoterra per formare nuove lampadine. Questi tipi di gigli formano spesso enormi colonie e tendono a crescere spontaneamente in campi e foreste. Le lampadine concentriche mantengono la loro caratteristica forma a goccia e formano piccole nuove lampadine (a volte chiamate “figlie”) vicino all’asse. Il bulbo contiene l’embrione della pianta, comprese tutte le parti del fiore, nonché i nutrienti immagazzinati per nutrire la pianta fino a quando le radici non possono svilupparsi completamente.

Roots

Le radici basali del giglio si estendono verso il basso e in orizzontale dal bulbo. Questi stabilizzano la pianta nel terreno. Piccoli peli radicali si diramano dallo stelo direttamente sopra il bulbo, e sono queste radici che ottengono gran parte dei minerali e dell’acqua dal terreno. Per questo motivo, i bulbi di giglio devono essere piantati molto più in profondità di molti altri fiori di bulbo.

Stelo e foglie

Il gambo germoglia dalla parte superiore del bulbo o rizoma. Una volta raggiunta la superficie del terreno, cresce verticalmente. Le foglie spuntano dallo stelo e variano ampiamente a seconda della specie. Alcuni sono lunghi e sottili, mentre altri si attorcigliano attorno allo stelo. Le ninfee hanno foglie piatte e larghe.

READ  Lo sono le foglie del salice

Infiorescenza

L’infiorescenza si riferisce a quella parte della pianta di giglio che ospita il fiore e gli organi riproduttivi. In alcuni gigli, questi appaiono come gemme verdi strette arroccate su uno stelo alto. In altri, l’infiorescenza cresce alla fine di numerosi piccoli steli che si diramano dallo stelo principale del fiore.

Fiore

I fiori di giglio sono composti da petali, disponibili in molti colori dal bianco brillante al giallo, rosso o arancione, anche se nessuno è blu. In alcuni gigli, i petali sono raggruppati strettamente, formando un fiore a forma di tromba. In altri, i petali sono quasi piatti. Questi sono chiamati gigli ciotola. La forma finale si chiama Turk’s Cap e si verifica quando i petali si piegano all’indietro verso lo stelo.

Stame

Immerso nel mezzo dei petali sorgono sei stami. Questi contengono il polline necessario per riprodursi. Si alzano dal pistillo, che contiene le parti riproduttive femminili del giglio. Sotto il pistillo è l’ovaio, che contiene i semi.

Istruzioni Video: Giglio di Sant’Antonio (Lilium Candidum).


Le Orme – Fiori di giglio


Le Orme Fiori di giglio

Related Articles

Trả lời

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai.

Check Also
Close
Back to top button