Food

Carambola: frutto a forma di stella con numerose proprietà

Rate this post

Rate this post

La carambola è un frutto tropicale a forma di stella, utilizzato di solito a scopi decorativi, ma che ha in realtà diverse proprietà. Vediamo quali.

Carambola: cos’è e come si mangia il frutto

La Carambola è un frutto a forma ovale con 5 punte, che proviene dalla pianta ,  originaria del Sud-Est asiatico ma diffusa anche in India e in Cina.

Si tratta di una pianta non molto conosciuta e non facilissima da reperire in Italia, ma presente sul mercato tutto l’anno.

La carambola, quando è matura ha un colore giallo-arancio, con una buccia sottile e lucida, polpa succosa e croccante con un sapore dolce ma leggermente aspro, che può ricordare quello di altri frutti tropicali come l’ananas e la papaya. Se tagliata, ha una sezione a stella.

La carambola è un frutto che presenta una variante acida e una dolce.

In Asia è utilizzata anche quando è verde, spremuta sui piatti come un limone o aggiunta a fette alle insalate.

In Europa si consuma soprattutto quando è gialla con le estremità marroni, ovvero quando è più dolce, per decorare torte, aggiunta a cocktail o succhi, al naturale, come frutta o come ingrediente di macedonie, gelati e sorbetti. Si può consumare per intero, ingerendone anche la buccia e i semi, che sono commestibili.

Idee per mangiare e preparare la carambola in modi diversi

Come si è visto, la carambola deve essere mangiata quando è gialla: più è gialla la buccia, più dolce sarà il frutto.

Sebbene ogni parte del frutto sia commestibile e il frutto possa essere semplicemente consumato dopo essere stato lavato accuratamente e tagliato a fette, per una presentazione più elegante, si possono rimuovere le parti marroni e verdi prima di affettarlo.

READ  12 tipi di salvias

La carambola si può unire ad altri frutti tropicali, come mango, ananas e papaya, per creare insalate condite con succo di limone, glassa di arancia, miele o sciroppi di frutta. Le insalate di frutta possono essere completate anche con del cocco grattugiato.

Con la carambola, si può condire anche una classica insalata a foglie verdi, con lattuga, erba cipollina, peperone e avocado, cui si potrà aggiungere limone, aceto balsamico o di mele.

La carambola si può anche ridurre ad una purea e aggiunta all’impasto di un dolce oppure stesa sul fondo di una teglia, per la preparazione di un dolce da capovolgere a fine cottura.

Il sapore della carambola è ottimo anche abbinato a piatti salati, a base di pollo, anatra o pesce, cui la carambola può essere aggiunta cruda, a fette o a pezzetti.

Proprietà della carambola

La carambola è il frutto tropicale a minor contenuto calorico.

La carambola ha fenoli e flavonoidi, utili a combattere l’invecchiamento della pelle e i radicali liberi. Ha una elevata concentrazione di vitamina C, con azione antiossidante che rinforza le difese immunitarie, e di potassio, alleato per il funzionamento del sistema cardiovascolare e per riequilibrare la presenza di liquidi nell’organismo e la funzionalità dei muscoli.

Le fibre presenti soprattutto nella buccia, aiutano invece la regolarità dell’intestino e proteggono il colon dalle sostanze tossiche che causano il tumore.

La carambola ha anche proprietà digestive e diuretiche e, se non maturo, ha proprietà astringenti.

Può avere un effetto benefico anche su lievi disturbi legati a mal di testa, insonnia, nausea e tosse.

Controindicazioni della carambola

La carambola è un frutto che non ha particolari controindicazioni. Se ne sconsiglia tuttavia un uso eccessivo, soprattutto nei pazienti con disturbi renali, a causa dell’elevata concentrazione di acido ossalico e neurotossina, sostanze che un rene danneggiato non è in grado di eliminare. 

READ  Come fare un bonsai di ulivo? da dove partire e come prendersene cura

In rari casi, la carambola può comportare un’intossicazione con vomito, convulsioni, perdita di forze e stato confusionale.


BISCOTTI DI NATALE A FORMA DI STELLA


I biscotti di Natale a forma di stella sono dei golosi biscottini di pasta frolla perfetti da servire all’ora del tè, ma anche per essere utilizzati come decorazioni per l’albero di Natale. Semplici e golosi, questi biscotti profumati sono l’ideale anche come segnaposto, o come regalino goloso per parenti e amici. Preparate le formine e i grembiuli, portare in tavola la magia del Natale non è mai stato così facile!
★ 00:27 INGREDIENTI e PREPARAZIONE
★ 01:13 FORMINE
★ 02:09 COTTURA
★ VUOI ALTRE VIDEORICETTE?
𝗜𝗦𝗖𝗥𝗜𝗩𝗜𝗧𝗜 𝗔𝗟 𝗖𝗔𝗡𝗔𝗟𝗘 ► http://bit.ly/GialloZafferanosub
CLICCA SULLA CAMPANELLA PER ESSERE AVVISATO TUTTE LE VOLTE CHE PUBBLICHIAMO UNA NUOVA RICETTA!

★ INGREDIENTI, DOSI E PROCEDIMENTO: https://ricette.giallozafferano.it/StellebiscottidiNatale.html
★ INGREDIENTI (Dosi per 35 biscotti)
Farina 00 350 g
Burro freddo 250 g
Zucchero 150 g
Tuorli 4
Lievito in polvere per dolci 8 g
Vaniglia ½ bacca
Scorza d’arancia ( o di limone) 1
PER DECORARE
Albumi 1
Zucchero di canna q.b.

► ULTIME VIDEORICETTE DI GIALLOZAFFERANO
http://bit.ly/RICETTEGZ
► MENÙ DELLE FESTE: TUTTE LE RICETTE
http://bit.ly/RICETTENATALE
► DOLCI DI NATALE: TUTTE LE RICETTE
http://bit.ly/DOLCIGZ

_______________________________________

GialloZafferano è il sito di cucina numero 1 in Italia! Vieni a scoprire tantissime ricette facili e veloci, dagli antipasti ai dolci passando per primi e secondi piatti sfiziosi: con noi cucinare diventa facilissimo!
► SCOPRI IL RICETTARIO COMPLETO DI GIALLOZAFFERANO:
https://www.giallozafferano.it/

_______________________________________

★ SEGUICI SUI SOCIAL!
► Facebook: https://www.facebook.com/GialloZafferanolive/
► Instagram: https://www.instagram.com/giallozafferano/
► Pinterest: https://www.pinterest.it/GialloZafferano
► Twitter: https://twitter.com/GialloZafferano
giallozafferano biscottidinatale dolcidinatale

Related Articles

Trả lời

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai.

Check Also
Close
Back to top button