Food

Piante e fiori per il giardino in inverno

Rate this post

Rate this post

Shutterstock

gpt native-top-foglia-ros-0

Come cambiano i paesaggi naturali dal clima estivo a quello invernale: piante e arbusti del freddo…

Giardinaggio Inverno

Lo sapevate che il termine “giardino d’inverno” ha una connotazione specifica, storica addirittura?  “ Wintergarten” in tedesco, “orangerie” in francese o “limonaia”, è uno spazio adibito ad accogliere gli agrumi e altre piante da frutto o piante esotiche durante il periodo invernale. Storicamente è una zona annessa ad una villa, in cui queste piante sistemate in grossi vasi venivano poste all’interno di locali ad una temperatura costante e temperata.

Non è questo, però, il nostro caso: con il termine “giardino d’inverno” vogliamo considerare i nostri spazi naturali all’aperto, un tempo (caldo) verdi e fioriti e considerarne il cambiamento a seconda della stagione, ed eventualmente una riprogettazione per il periodo più rigido dell’anno, in attesa della rinascita primaverile con il giardinaggio! E’ arrivato il tanto temuto freddo e il nostro splendido trionfo di fiori, foglie e piante da caldo, è decisamente in declino: ci troviamo ora a dover tristemente osservare da dietro le finestre un giardino, un’aiuola, il nostro angolino verde di cui andiamo tanto orgogliose, che inesorabilmente ci saluta e si addormenta, piano piano, in silenzio

Come ovviare a tutto questo? Il modo c’è. Non sempre e soprattutto non tutta la natura va in letargo con l’arrivo del freddo inverno. Certo non potremo avere i colori caldi e accesi delle fioriture estive, ma vi assicuro che anche il giardino d’inverno può celare splendide sorprese, candide come la neve! Ecco qui le piante che potrebbero darci grandi soddisfazioni anche con il gelo e la neve, dai colori pacati e dalle morbide cadenze, dalla crescita lenta e molto aggraziata.

Giardinaggio Fiori Invernali

  • Camelia: sono piante originarie di Cina e Giappone e in quei luoghi sono splendidi arbusti legnosi che superano i dieci metri di altezza, molto ramificati, con la corteccia liscia e produce un legno molto duro. Da noi le dimensioni sono molto ridotte: hanno molti pregi ed una volta trovata la sistemazione ottimale, chiedono poche cure. La sistemazione per la maggior parte della loro vita deve essere all’aria aperta,  ma sotto i 5°C richiedono di essere coperte e protette dal gelo. Sono Bellissime e han delle fioriture spettacolari, a fiori molto grossi. Ne esistono molte varietà ma le più conosciute sono 3: la “Camelia Sasanqua”, la “Camelia Japonica” e la “Camelia Williamsii”. Han diversi periodi di fioritura così come differenti fiori, è bene averle tutte per alternare le fioriture
  • Ellebori: (o rose di Natale degli Inglesi) sono originari dell’Europa centrale e meridionale e dell’Asia minore, sono lenti a crescere e fiorire e vogliono un terreno ricco, fresco, umido ma ben drenato e ombra luminosa. Hanno un fascino particolare, molto ricercato, come poche altre piante e con tutte le sue specie si fa beffa del freddo e del gelo e ci regala abbondanti, candide e splendide fioriture anche in pieno inverno. Sono piante perenni a foglia caduca o sempreverdi caratterizzate dal fatto che i fiori sono formati da 5 sepali e non da petali e che rimangono integri per molto tempo Al di là delle specie scelte gli ellebori sono piante piuttosto rustiche e risultano in genere molto facili da coltivare.
  • Bucaneve: (Galanthus nivalis) è una bulbosa perenne originaria dell’Europa che forma ampi ciuffi di fiori e foglie. E’ una delle prime piante che fioriscono a fine inverno, da qui il nome. Da’ vita a un fiore molto elegante dal grande fascino,pochi petali e molto definiti, molto “british” poco conosciuti qui in Italia se non nelle zone più alte e fredde dove trovano le condizioni ideali di coltivazione. Anche loro fioriscono durante i mesi invernali, all’inizio dell’anno. Fiori splendidi di cui sarà facile innamorarsi.
  • Iris reticulata: originario dell’Europa e dell’Asia e particolarmente diffuso nelle zone del Caucaso; è celebre per la sua bellezza la varietà “Katharine Hodgkin”, dai colori iridescenti. Questi iris hanno fiori di colore molto vistoso, blu-viola, con striature giallo oro e puntini bianchi o porpora, delicatamente profumati e molto gradevoli. Sono particolarmente adatti come bordura e nelle aiole, vengono coltivati per la bellezza dei fiori, ma anche per la precoce fioritura e le dimensioni contenute.
  • Narcisi: altri splendidi fiori invernali, che hanno uno specifico significato in base al linguaggio dei fiori, originari dell’area Mediterranea sono alcune specie di narcisi, soprattutto quelle tipiche. E’ un fiore molto elegante con un particolare tono. Tra gli ibridi Narcisi particolare attenzione merita il “Ziva”, un narciso bianco della serie tazetta che in Calabria è in fiore a dicembre. Anche il ‘Grand Soleil d’Or’ fiorisce prestissimo, a gennaio.
READ  Giardini creativi su misura per te

Giardinaggio Piante Invernali

  • Festuca Glauca: è una pianta splendida originaria dell’Europa e delle zone temperate che si può coltivare in giardino per tutto l’arco dell’anno e non teme il freddo sopportando temperature minime molto rigide. Crescendo sviluppa un arbusto tondeggiante che raggiunge i 40 cm di altezza e in inverno le foglie assumono una colorazione verde blu. In genere durante i mesi più freddi dell’anno la parte aerea di queste piante dissecca e ricomincerà a svilupparsi con l’arrivo della primavera successiva
  • Erica carnea: delicata pianta originaria delle Alpi, Appennini settentrionali ed Alpi Apuane, con fusto strisciante a livello del terreno alta fino a 40 cm. Pianta perenne forma dei cuscini fioriti e si sviluppa per lo più in larghezza bucando la neve con le sue spighe rosa scuro. I fiori hanno corolla tubolare, urceolata o cilindrica e compaiono riuniti appunto in spighe o racemi terminali, sui rami dell’anno precedente. Il loro colore può andare dal bianco al porpora. Le foglie sono verticillate, piccole e aghiformi e in alcune specie e varietà possono assumere toni che vanno dal giallo al rosso, passando per il ruggine e l’arancione. Sono piante fortemente calcifughe, che prediligono posizioni fresche e arieggiate
  • Jasminum nudiflorum: pianta molto rustica a fiori gialli che compaiono verso novembre o dicembre originario della Cina: è un arbusto che non si fa abbattere da niente e nessuno e, proprio in questo periodo, colpisce lo sguardo con la sua cascata di splendidi fiorellini gialli ma con nessuna profumazione. Sorprendente è la specie a cui appartiene: il gelsomino, precisamente il “gelsomino d’inverno”, Jasminum nudiflorum, anche detto “gelsomino di San Giuseppe”.
  • Daphne odora: piccolo arbusto sempreverde dalle graziose fattezze originario della Cina, a sviluppo lento; è uno tra i primi fiori che sbocciano a fine inverno. Le foglie sono ovali, allungate, coriacee, lucide, di colore verde scuro, con un decorativo margine di colore giallo dorato. Verso la fine dell’inverno all’ascella delle foglie si sviluppano mazzetti di boccioli rossastri, dai quali sbocciano, nell’arco di alcune settimane, fiori a stella di colore bianco o rosato, intensamente profumati
  • Eranthis hyemalis: detto anche Piè di gallo o anemone invernale è costituito da un genere che conta una decina di specie a foglia caduca, originarie dell’Europa, dell’Asia e dell’Area mediterranea. Tendono ad inselvatichire rapidamente, dando vita ad un vero e proprio tappeto; le foglie sono leggermente cuoiose, di colore verde scuro, lucide, finemente divise. A partire da gennaio-febbraio, producono sottili fusti carnosi eretti alti 10-15 cm, su cui sbocciano fiori tondeggianti, simili a ranuncoli che si aprono nelle giornate di sole e si richiudono di notte e quando il cielo è nuvoloso, dalla forma tondeggiante simile a piccoli palloncini di colore giallo oro, con foglie ripiegate verso il basso dall’aspetto di un collare. Molto facili da coltivare sono adatte come tappezzanti nei giardini rocciosi o come macchia nelle grandi aiuole.
  • Skimmia japonica, Berberis, Euonymus alatus, Solanum capsicastrum, Cotoneaster horizontalis, Cornus ,Liquidambar: questi arbusti son particolarmente caratteristici e non possono mancare in un giardino di inverno in quanto possiedono un fogliame lucido e coriaceo e abbondanti bacche rosse, importanti tocchi di colore nel nostro spazio naturale invernale!
READ  【最新】神奈川大学の偏差値や評判は?大東亜帝国や日東駒専と比べたランクもご紹介!


Michele Bravi – Inverno dei fiori (Sanremo 2022)


ASCOLTA Inverno dei fiori: https://vir.lnk.to/invernodeifiori

A HDLAB s.r.l. gruppo OLTHEATRE production

A Michele Bravi song
Written by Federica Abbate, Michele Bravi, Cheope, Alex Raige Vella, Francesco “Katoo” Catitti
Produced by Francesco “Katoo” Catitti

Directed by Michele Bravi, Roberto Chierici
Art Direction by Mary Parpinel
DOP: Roberto Chierici
Edited by Michele Bravi, Roberto Chierici
Assistant director: Letizia Poggiani
Light Designer: Alessandro Velletrani
Colorist: Alessandro “Bionda” Caruso
Executive producer: Chiara Valli
Focus puller: Federico Sammartino
Electrician: Carlo Violante
Steadycam operator: Andrea Agnisetta
Data Manager: Alessandro “Bionda” Caruso
3D artists: Francesco Elia Stomboli, Elena Fisogni
Sound Designer: Giuseppe Taccini
Set designer: Elena Labatà
Assistant: Giulia Carolina De Cesare
Location: Teatro Comunale di Peschiera Borromeo (MI)
Administration: Milena Muscano
BTS: Federico Grego

Special Thanks to
Paola Aliani, Beatrice Bazzichi, Elisabetta Bazzichi, Graziella Bragonzi, Ludovica Brognoli, Lara Clemensi, Mattia Cremonini, Irene Cremonesi, Cristina D’Amico, Silvia Del Prete, Mattia Facenti, Giorgia Fossati, Letizia Iosa, Francesco Ledda, Gaelle Mendy, Claudia Mercuriali, Stefano Nicoletta, Paolo Alessandro Pinter. Sofia Sposito, Jacopo Stripparo, Eleonora Tosca, Martina Turco

Editing: Massimo Cortellini
Mix: Francesco “Katoo” Catitti
Mastering: Antonio Baglio @ Miami Mastering
Orchestral Arrangement by Francesco “Katoo” Catitti
Revisions by Simone Tonin
Piano: Andrea Manzoni
Orchestra recorded by Federico Pelle @ Teatro Accademico, Castelfranco Veneto
Assistants: Enrico Pavan, Pietro Salmaso, Lorenzo Scagnolari, Lorenzo Lucca, Andrea Padovan

Gaga Symphony Orchestra
Special thanks to Sara Prandin

I Violin:
Chiara Meneghinello
Francesca Pavan
Luca Rettore
Sarah Convento
Teresa Storer
Morgan Uche

II Violin:
Luca Ranzato
Sofia Di Mambro
Agnese Amico
Roberto Sorgato

Viola:
Eiling Virginia Labarca Bencomo
Giovanna Gordini
Matilde Cerutti
Claudia Tortora

Cello:
Andrea Marcolini
Giulia Sfoggia
Marta Storer

Double Bass:
Matteo Zabadneh

Horn: Giovanni Catania

Management: Helio Di Nardo @ Show Reel Factory Communication \u0026 Media Strategy: Francesca Papa @ Show Reel Media Group Press Office \u0026 Media Relations: Francesca Casarino, Valeria Scapicchio @ Words For You Booking: Clemente Zard, Andrea Ritrovato @ Vivo Concerti Special Thanks to Luca Leoni, Laura Gusmeroli, Luca Alzati, Francesca Moraldi, Alberto Pasotti, Viola Pravettoni

A\u0026R Virgin Records / Universal Music Italia: Michele Nudo Special thanks to Mario Sala, Eleonora Fusi, Giacomo Vitali, Cristiano Maggi and Virgin Records Team Music video by Michele Bravi performing Inverno dei fiori. A Virgin Records release; © 2022 Universal Music Italia Srl
Music video by Michele Bravi performing Inverno dei fiori. A Virgin Records release; © 2022 Universal Music Italia Srl
http://vevo.ly/heQDOj

Related Articles

Trả lời

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai.

Back to top button