Food

Pianta di avocado: potatura e tanti altri consigli utili

Rate this post

Rate this post

La pianta di avocado necessita di potatura? La risposta è sì e, se anche tu ti sei convertito a questo frutto così particolare e stai cercando di coltivarlo nel tuo giardino o sul tuo balcone, è probabile che stia iniziando a farti qualche domanda sulla sua potatura.

L’avocado ha bisogno di interventi diversi in base alle modalità di coltivazione, ma non disperare. Queste operazioni sono tutte di facilissima esecuzione e aiuteranno la tua pianta a essere più sana e produttiva.

In questo articolo troverai tutti i nostri consigli riguardo la pianta di avocado e la potatura.

Che aspetti? Buona lettura!

Avocado: qualche informazione iniziale

La Persea Americana, conosciuta con il nome di pianta avocado, fa parte della famiglia delle Lauracee ed è originaria dell’America Centrale.

L’albero di avocado, considerato una pianta tropicale o sub-tropicale, può raggiungere un’altezza che varia dai 10m sino ai 20m. La crescita vegetativa è particolarmente imponente nei mesi estivi, per poi rallentare in quelli più freddi.

Il tronco appare ricoperto di una scorza grigia, mentre la chioma è decisamente ampia.

Le foglie sono verdi, semplici e dalla forma ovale; le loro dimensioni sono importanti e riescono a raggiungere anche i 25cm di lunghezza. I fiori, al contrario, sono molto piccoli: le loro dimensioni massime sono di 10mm.

Il frutto, l’avocado, è una drupa dalla forma allungata che può raggiungere una grandezza compresa tra i 7cm e i 20cm. La buccia può essere verde e liscia oppure rugosa, la polpa presenta un colore giallo-verdognolo, mentre il seme ha un diametro di 5cm.

Come abbiamo anticipato, la potatura dipende dal modo di coltivazione, ovvero se hai la pianta di avocado in giardino oppure sul balcone. In entrambi i casi, tuttavia, la modalità di riproduzione sarà identica. Partiamo da questa.

Riproduzione della pianta di avocado

Riprodurre l’avocado è un’azione facilissima. Ecco l’occorrente:

  • seme di avocado
  • barattolo in vetro con dell’acqua
  • stecchini

<a href=pianta avocado potatura” class=”wp-image-16945 size-full” height=”360″ src=”https://www.noisiamoagricoltura.com/wp-content/uploads/2020/04/pianta-avocado-potatura.jpg” width=”640″/>

Dovrai semplicemente immergere il nocciolo all’interno del barattolo in modo che la metà più rotonda stia sott’acqua e l’altra metà stia al di sopra. Quattro stecchini renderanno quest’operazione più semplice, funzionando poi come graticci. Cambia l’acqua una volta a settimana e stai attendo ad aggiungerne di nuova man mano che la precedente evapora.

 

Dopo aver tenuto la piantina per un mese in un punto illuminato, si formeranno le prime radici e il germoglio con conseguente fogliolina in cima. A questo punto potrai sistemare il tuo avocado in giardino in piena terra o in vaso.

Coltivare l’avocado

Se intendi coltivare la tua pianta di avocado in giardino, ricorda che è consigliabile abitare in una zona dove gli inverni non mantengono temperature al di sotto dei -5°C e a prescindere da tutto, nei mesi delle gelate, sarà tuo compito proteggere al meglio le piante.

Metti la pianta a dimora in un punto del giardino che sia illuminato e al contempo riparato dal vento. Per quanto riguarda il terreno, invece, queste sono le caratteristiche principali che deve avere:

  • deve essere sciolto
  • deve essere fresco
  • deve avere un ph neutro (non sai come misurare il ph del tuo terreno? Leggi qui)
  • è importante che sia drenante
  • è necessario che sia fertile

L’apporto idrico deve essere abbondante e costante durante i mesi estivi, ma anche durante le altre stagioni dovrai sempre fare in modo che il terreno rimanga umido, ma non risulti mai allagato.

READ  Motivi per cui i gigli della pace hanno consigli marroni

Tra le cure colturali più importanti rientra sicuramente l’effettuare una pacciamatura naturale in grado di proteggere le radici della pianta. La concimazione è invece consigliata nei mesi primaverili ed estivi; così facendo la tua pianta riuscirà a crescere e fruttificare maggiormente usando la spinta estiva.

Vuoi invece coltivare l’avocado in balcone? Allora dovrai interrare la piantina dentro un vaso con all’interno del terriccio universale, ma solo dopo aver effettuato una pacciamatura alla base usando dell’argilla espansa. In questo modo assicurerai alla tua pianta di non soffrire per via dei ristagni idrici. Per il resto dovrai usare le stesse accortezze appena indicate: posizione soleggiata e riparata dal vento, protezioni contro il freddo, apporto idrico costante, ma non esagerato.

Se vuoi approfondire le tue conoscenze sulla coltivazione dell’avocado abbiamo due articoli perfetti per te: leggi qui e qui. Se invece cerchi più informazioni per creare il tuo orto in balcone, abbiamo la guida che fa al caso tuo.

Pianta di avocado: potatura frutteto

Se hai deciso di coltivare la tua pianta di avocado nel tuo orto o giardino, sia che tu abbia deciso di piantare un singolo esemplare sia che abbia realizzato un più o meno modesto frutteto, dovrai occuparti di alcune importanti azioni di potatura.

Innanzitutto, la potatura è fondamentale per mantenere le dimensioni di quest’albero compatte e ridotte. Si tratta insomma della cosiddetta potatura di allevamento, tesa a mantenere un unico tronco principale con delle branche principali più sottili. Questa tipologia di potatura deve essere eseguita per i due anni successivi alla messa a dimora.

pianta avocado potatura

In seguito, gli interventi di questo tipo andranno diradandosi. Ti sarà infatti sufficiente sfoltire la vegetazione in caso di necessità ed eliminare le parti dell’albero ormai danneggiate, secche o che si incrociano tra loro.

Ricorda che questa pianta è molto sensibile a questo genere di tagli, ragion per cui l’intervento con dei prodotti cicatrizzanti è vivamente consigliato. Inoltre, è fondamentale avere sempre a disposizione gli attrezzi ideali per compiere queste operazioni: li trovi tutti elencati in questo articolo.

Pianta di avocado in balcone

La pianta di avocado necessita di una potatura anche quando viene coltivato in casa o in balcone. Questo avviene attraverso diversi passaggi:

  • quando la pianta raggiunge una dimensione di 20cm dovrai cimarla di almeno 7cm, così da favorire una nuova crescita più robusta
  • a seguire, spunta la pianta ogni 15cm di crescita
  • potala ogni volta che lo spazio non consente un suo ulteriore accrescimento

La pianta di avocado ha insomma bisogno di poche, ma fondamentali operazioni di potatura. Buon lavoro!

Pensi che le informazioni presenti in questo articolo siano incomplete o inesatte? Inviaci una segnalazione per aiutarci a migliorare!

SEGNALA ARTICOLO

Pianta di avocado: potatura e tanti altri consigli utili

ultima modifica:
da

Articoli correlati


La cimatura dell’Avocado dalla A alla Z! 🤩


► Iscriviti al canale http://bit.ly/VivaiLeGeorgicheYT
Ed eccomi qui a scrivere nuovamente di una pianta molto cara al clangeorgici (e come potrebbe non esserlo!): il nostro amato Avocado. Questa specie fruttifera sembra non avere più segreti per noi, abbiamo visto come far germogliare i suoi semi con un facile esperimento e ne abbiamo indagato il fenomeno dell’albinismo . Un po’ come il dopoguerra ci regalò i baby boomers, anche l’avocadochallenge ci ha lasciato spesso veri e propri boschetti domestici di Avocado. Li accudiamo e li curiamo con infinita dedizione e, diciamocelo, sanno ripagarci in soddisfazione.
► acquista il tuo Avocado https://www.venditapianteonline.it/articoli/avocado/
► leggi l’articolo completo https://www.venditapianteonline.it/blog/lacimaturadellavocadodallaaallaz/
Tra le pratice colturali che potrebbero tornarci utili nella gestione di questa pianta c’è senza dubbio l’intervento di cimatura. Ora ve ne parlo per bene, prima di partire vorrei solo precisare che questa pratica non interessa solo l’Avocado ma è largamente utilizzata nella florovivaistica e nell’ortocoltura: mediante la cimatura dell’Avocado cercheremo di apprendere il meccanismo che sta alla base di questo procedimento, come abbiamo fatto per la germinazione del seme, consapevoli che questi principi sono validi per tutte le piante.
Nelle prossime righe andremo perciò a definire questi aspetti:
Che cosa si intende per ‘cimatura’
La cimatura è un intervento indispensabile?
A quale stadio di sviluppo posso cimare l’Avocado
In che periodo dell’anno posso cimare l’Avocado
Come effettuare correttamente la cimatura dell’Avocado
Cenni di fisiologia vegetale inerenti la cimatura (only for braves)
► acquista il tuo Avocado https://www.venditapianteonline.it/articoli/avocado/
► leggi l’articolo completo https://www.venditapianteonline.it/blog/lacimaturadellavocadodallaaallaz/
COSA SI INTENDE CON IL TERMINE CIMATURA
Questa pratica agronomica rientra a pieno titolo tragli interventi di potatura, benché leggera. Si concretizza nell’asportazione delle gemme apicali e può interessare un singolo fusto (normalmente quello principale) o più fusti (nel caso di arbusti o nel caso di cimatura effettuata anche su rami secondari della pianta).
L’obiettivo della cimatura è quello di favorire l’accestimento della pianta, ovvero la promozione di nuovi rami secondari, dotando l’esemplare di una chioma più strutturata, folta e rigogliosa. Mozzare la gemma apicale stimola infatti l’emissione di nuovi getti dalle gemme laterali latenti. Tecnicamente di parla di ‘rimozione della dominanza apicale’, ne parliamo in coda all’articolo per i plant nerds che fossero interessati ad un approfondimento scientifico.
LA CIMATURA E’ UN INTERVENTO INDISPENSABILE?
Assolutamente no. Che voi decidiate di cimare o meno l’Avocado (o una qualsiasi altra pianta) non sarà in alcun modo intaccata la sua vitalità. E allora perché dovrei attraversare questo doloroso momento? Normalmente lo si fa per limitare la crescita in altezza della pianta e/o per favorirne l’accestimento, come sopra anticipato. Per inciso: ho detto che è un ‘momento doloroso’ intendendo che ci fa sempre un po’ paura mozzare il fusto della pianta privandola della sua bella chioma per ritrovarci con un bastoncino di legno; tengo però a precisare che per la pianta non è un intervento traumatico, anzi, spesso e volentieri essa trae un grande beneficio dalla cimatura.
► acquista il tuo Avocado https://www.venditapianteonline.it/articoli/avocado/
► leggi l’articolo completo https://www.venditapianteonline.it/blog/lacimaturadellavocadodallaaallaz/
VivaiLeGeorgiche Piante MakeTheJungle Avocado
­
VIVAI LE GEORGICHE Il tuo vivaio online! Tutto (o quasi) quello che ti serve sapere per prenderti cura al meglio del tuo verde: consigli su come occuparti delle tue piante, informazioni sulle tecniche e le pratiche per far sì che il tuo giardinaggio diventi sempre più verde!
Iscriviti, scopriremo insieme nuovi modi per prenderci cura delle piante e condivideremo le nostre esperienze più utili! http://bit.ly/VivaiLeGeorgicheYT
VIENI A TROVARCI ANCHE SUGLI ALTRI CANALI SOCIAL!
➊ www.venditapianteonline.it
➋ http://bit.ly/leGeorgiche_Newsletter
➌ https://www.facebook.com/VivaiLeGeorgiche/
➍ https://www.instagram.com/legeorgiche/
­
NON PUOI PERDERE IL PROSSIMO VIDEO!
► Iscriviti al canale http://bit.ly/VivaiLeGeorgicheYT
Music Credits
Sigla:
https://soundcloud.com/dayfox
https://www.instagram.com/dayfox_de
https://www.facebook.com/dayfoxmusic
https://www.youtube.com/c/dayfox
https://open.spotify.com/artist/1bUb2RStB8TX4RZJLahmDl

READ  Respirazione delle piante

Related Articles

Trả lời

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai.

Back to top button