Food

Come prendersi cura di una pianta del piede di elefante?

Rate this post

Rate this post

cuidados de la planta pata de elefante

La pianta del piede di elefante è una delle più comuni nelle case, grazie alla sua facilità di cura e alla sua attrattiva. Tuttavia, quando i suoi bisogni non vengono soddisfatti, può finire per soffrire e persino morire. Ma, Come prendersi cura di una pianta del piede di elefante?

Se hai intenzione di acquistarne uno, te lo daranno e tu lo hai già in casa, dai un’occhiata a quello che ti diciamo qui per sapere o assicurarti delle cure di cui questo essere vivente ha bisogno.

Piede di elefante, com’è?

revivir una planta pata de elefante

Inizieremo col dirvi che la zampa di elefante non è originaria della Spagna, ma piuttosto proviene dal Messico e dai paesi dell’America centrale. Il loro habitat naturale sono le aree desertiche e le foreste secche, quindi possono resistere molto bene al calore.

Fuori, questa pianta può raggiungere facilmente i 10 metri di altezza, ma in vaso e indoor non supererà il metro e mezzo. Inoltre, ha pochi rami e un grosso tronco. Le sue foglie sono molto sottili e molto lunghe, verdi, e tendono a cadere verso il suolo formando delle curve. In realtà, vedere una pianta del piede di elefante è vedere come se avesse una testa arruffata.

Una caratteristica di questa pianta è che ha un’area in cui immagazzina l’acqua, in modo tale da nutrirsi. Ecco perché è molto più facile prendersene cura poiché non richiede di essere così attento, purché rispetti tutte le cure di cui ha bisogno.

Come prendersi cura di una pianta del piede di elefante passo dopo passo

Cómo cuidar una planta pata de elefante paso a paso

Successivamente parleremo di ciascuna delle cure che devi fornire alla tua pianta in modo che sia sana. È importante che tu ne tenga conto per evitare problemi di salute in lei che, sebbene tu possa salvarli, non fa male evitarli il più possibile.

Illuminazione

La pianta del piede di elefante ha bisogno di luce per potersi sviluppare bene. Ciò implica che dovrà essere posizionato in una zona molto luminosa perché richiede diverse ore di sole.

READ  Cosa sono le taccole?

Ora, e se volessi pubblicarlo? Bene, più luce, anche se qui dipenderà da dove vivi. Ed è che quando il sole diventa troppo caldo, soprattutto in primavera e in estate, stare direttamente sotto i raggi del sole può essere dannoso per lei, al punto da bruciare le foglie. Pertanto, si consiglia in quei casi di metterlo in mezz’ombra.

Temperatura

Queste piante si adattano molto bene all’interno delle case grazie al fatto che viene loro fornita la giusta temperatura, cioè tra 18 e 26 gradi.

Questo è il motivo per cui vengono vendute come piante da interno perché la maggior parte, se non tutte le case, hanno quell’oscillazione di temperatura.

Terra

Questo è un punto molto importante, e forse quello a cui si presta meno attenzione, soprattutto quando si acquista un vaso per i piedi di elefante. Ed è quello? Il terreno che devi portare è essenziale che drena molto. Non ama i terreni compatti o pesanti, molto meglio un terreno che ossigena.

La nostra raccomandazione è di utilizzare una miscela con compost vegetale (meglio di cactus e terreno succulento), un po’ di drenaggio come akadama, ghiaia, ecc. e aggiungi alcune perle d’acqua che aiuteranno a prevenire l’umidità tra le radici della pianta.

Assicurati di non riempire troppo il terreno con la pianta.

beaucarnea recurvata cuidados

irrigazione

Uno dei punti importanti su come prendersi cura di una pianta del piede di elefante è l’irrigazione. E, come ti abbiamo detto prima, stiamo parlando di una pianta che ha le sue riserve d’acqua, quindi se la innaffi eccessivamente, finirai per ucciderla.

Per darti un’idea, le piante nella stagione di crescita, che di solito è primavera ed estate, vengono annaffiate solo una volta alla settimana o ogni due settimane; nel frattempo, in inverno sarà circa una volta al mese.

Ora, ogni pianta è diversa, e per sapere se devi annaffiare o meno, il trucco che usano gli esperti è mettere un dito nel substrato. Se sembra bagnato, non innaffiare; nel caso sia secco, va annaffiato.

fertilizzante

Come tutte le piante, a un certo punto della loro vita avranno bisogno di fertilizzanti. Soprattutto nei mesi primaverili ed estivi.

Il meglio che puoi usare è il concime granulare a lenta cessione. E assicurandosi sempre che sia con bassi livelli di azoto.

READ  🌲 siepi sempreverdi a crescita rapida

Devi semplicemente metterlo all’inizio della primavera e all’inizio dell’estate e basta, perché, essendo a lento rilascio, resterà per tutti quei mesi.

Se vedi che le punte delle foglie iniziano a bruciare, è perché sei stato in grado di metterci del fertilizzante. È meglio mettere una quantità inferiore a quella determinata dal produttore.

Potatura

La potatura della pianta del piede di elefante passa solo attraverso taglia quelle foglie che sembrano marroni. Non è necessario tagliarlo intero, cioè se ha solo la punta marrone ma il resto va bene, potete lasciarlo e tagliare solo quella parte.

Non ha bisogno di potature più drastiche e probabilmente non avrai nemmeno bisogno di tagliarlo spesso. In realtà non c’è molto da tagliare alla pianta anche se se vedete che alcuni rami sono secchi, dovreste anche rimuoverli per dare la possibilità alla nascita di nuovi.

trapianto

La zampa di elefante è una pianta che non necessita di costanti trapianti perché in realtà è a crescita molto lenta.

Solo quando le radici saranno visibili per sporgere al di sotto, sarà necessario il trapianto. Quando più o meno dovrebbe essere trapiantato? Ebbene, non c’è una data precisa, dal momento che possono passare molti anni. Naturalmente, quando si tratta di trapiantare, è meglio aspettare l’inizio della primavera in modo che il gelo o il freddo non lo influenzino.

Moltiplicazione

Piede d’elefante può essere giocato in due modi diversi: o per seme (anche se in questo caso ci vorrà molto tempo perché una pianta “decente” cresca), o per polloni.

I polloni sono gli steli che fuoriescono dal tronco, alla base, e se li separi con cura per non danneggiare le radici, puoi piantarli in un nuovo vaso in modo che possa crescere un’altra pianta. Ci vorrà anche tempo, ma hai risparmiato molto.

Hai altre domande su come prendersi cura della pianta del piede di elefante? Raccontaci e ti aiuteremo ad essere sempre in perfette condizioni.


Il "Piede d'Elefante" di Chernobyl: il Mostro Nucleare che uccide in 300 Secondi


Lettura dell’articolo di Annalisa Lo Monaco Il \

Related Articles

Trả lời

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai.

Back to top button