Food

10 odori che i gatti non sopportano

Rate this post

Rate this post

Qual è il repellente per gatti migliore e più efficace: naturale, fatto in casa, spray o ad ultrasuoni?

Ammettiamo che a volte il peggior incubo di un chi ha un giardino sono gli animali domestici perché la loro presenza potrebbe creare alcuni fastidi e disagi anche in casa. Qual è quindi la migliore soluzione al dilemma tra proteggere il proprio giardino e la propria abitazione su cui si sono investiti molti soldi da una parte e scacciare i gatti, a cui, per quanto siano creature pelose un po’ egocentriche e dispettose, non vuoi fare del male dall’altra? Ci sono molte idee per risolvere questo problema, ma noi siamo interessati solo a quelle veramente efficaci e che funzionano per la grande maggioranza dei gatti. Ecco perché abbiamo preparato una recensione dei migliori repellenti per gatti e la nostra scelta è interamente basata su studi e ricerche scientifiche.

In questo articolo, passeremo in rassegna i repellenti per gatti in formato granulare e spray, i granuli, nonché dispositivi tecnologici come i repellenti ad ultrasuoni e quelli che utilizzano gli irrigatori. La reazione del gatto ti permetterà di capire da cosa è attratto e di cosa ha paura e sarai quindi in grado di influenzarne il comportamento. Verificheremo quali metodi sono più efficaci come repellenti per gatti all’aperto e quali sono preferibili all’interno come repellenti antigraffio per salvare i mobili dai danni provocati dai graffi. Sceglieremo anche i 5 migliori repellenti per gatti disponibili online. Coloro che preferiscono soluzioni fai-da-te, saranno interessati alle nostre dodici ricette per repellenti per gatti fatti in casa. Abbiamo anche passato in rassegna molti repellenti per gatti naturali poiché tutti i proprietari di gatti amorevoli si preoccupano ugualmente della loro famiglia e della salute del gatto.

Quando scegli un metodo, tieni presente che ogni giardino o casa è unico in una certa misura e che i trattamenti che si sono rivelati utili in un posto possono essere completamente inutili altrove. Quindi, non aver paura di sperimentare ed essere creativo per raggiungere il successo. Cominciamo, ok?

Cosa imparerai da questa guida:

Le nostre scelte TOP

1. Envii Pet Fresh

Deodorante di alta qualità che agisce velocemente, incapsulando e neutralizzando le particelle dei cattivi odori, mentre i batteri contenuti al suo interno agiscono sulla causa degli odori.

2. INTEY Repellente Gatti Ultrasuoni ad Energia Solare

Con INTEY Repellente Gatti, l’ animale verrà tenuto alla larga grazie alle efficaci onde ultrasoniche.

3. C&G Cats Anti-Gatti Spray

Questo spray antigraffio per gatti è la soluzione ideale per disciplinare gatti troppo aggressivi che graffiano e si fanno le unghie su mobili e porte: l’odore per loro sgradevole li terrà lontani e proteggerà la tua casa.

Repellenti naturali per gatti

I gatti sono molto protettivi del loro territorio: lo marcano con urina e feci per segnalare inequivocabilmente il loro dominio sull’area. Inoltre, rilasciano feromoni quando strusciano le guance contro un oggetto o una superficie. Quando gli artigli sono sfoderati, anche le zampe sono in grado di rilasciare questi segnali chimici. Tutto ciò conferma l’importanza che l’odore ha per i gatti, il che è molto utile per noi poiché così possiamo utilizzare i segnali odorosi per modificare il comportamento dei nostri animali.

Urina di volpe e coyote. Jeff Schalau dell’ Agriculture & Natural Resources Arizona Cooperative Extension elenca alcune sostanze efficaci per repellere i gatti e ricorda che solo un approccio integrato che unisce diversi metodi ha la possibilità di avere successo. I repellenti provocano una reazione di paura e gli odori dei predatori sono i migliori a questo scopo. Un repellente contenente urina di volpe e coyote è costituito da componenti naturali ed è sicuro per le persone e l’ambiente. Alcuni proprietari di gatti lo applicano sui tetti delle loro auto per impedire ai gatti di saltarci sopra. Ci sono anche alcuni svantaggi. In primo luogo, se i coyote o le volpi abitano la tua regione, potrebbero essere attratti verso casa tua. In secondo luogo, l’odore in sé è piuttosto sgradevole e potrebbe quindi provocare disagio alla tua famiglia.

Estratti di olio e pepe. Alcuni repellenti possono contenere estratti di agrumi, olio essenziale di senape o capsaicina (presente nel pepe). Tutti aiutano a tenere i gatti lontano dall’area interessata. Un altro componente è il 2-undecanone, noto anche come metil nonil chetone, un liquido di origine organica che può essere sintetizzato o estratto dall’olio di rue. I prodotti contenenti questa sostanza sono raccomandati per l’uso solo su piante decorative. Sebbene l’EPA gli abbia assegnato il più basso livello di tossicità, il metil nonil chetone può causare irritazione agli occhi e alla pelle.

Repellere le piante. Questi trattamenti sono disponibili in formato spray, polvere o granuli. Questi cosiddetti repellenti liquidi mascherano gli odori che i gatti rilasciano, causando confusione e dissuadendo i gatti dall’utilizzare ulteriormente l’area trattata come toilette. Possono fungere da repellenti anche alcune piante: una volta piantate nel tuo giardino terranno i gatti alla larga in maniera completamente naturale. In particolare, l’odore delle piante di lavanda, ruta, menta romana, calendula e Coleus canina sono molto efficaci nell’allontanare i gatti.

Tuttavia, bisogna tenere a mente che un ingrediente naturale non è necessariamente sicuro. Ad esempio, alcune piante (per i dettagli scorrere verso il basso) possono essere dannose per la salute dei tuoi animali domestici e persino causarne la morte. Un altro svantaggio cruciale dei repellenti naturali è la loro azione a breve termine. Dovrai ripetere l’applicazione regolarmente, altrimenti l’odore svanirà e i gatti torneranno. Questo potrebbe costarti una fortuna. D’altra parte, c’è la possibilità che durante l’uso repellente le abitudini del tuo animale domestico cambino e tu raggiunga comunque il tuo obiettivo.

READ  全手数料の一覧

12 ricette efficaci per repellenti per gatti fatti in casa

I repellenti per gatti possono essere prodotti in casa, in primo luogo, al fine di risparmiare denaro e, in secondo luogo, perché la maggior parte dei repellenti commerciali contengono ingredienti che possono essere trovati nella vostra cucina. Prima di creare il tuo repellente, ricorda che il trattamento usato in casa non sarà necessariamente utile in giardino e viceversa.

Repellenti per gatti fatti in casa per il cortile

Vediamo cosa può essere preparato per proteggere il tuo giardino dai gatti. Ecco alcuni suggerimenti e ricette tra cui scegliere:

  1. Mescola tre parti di acqua con una parte di olio di menta piperita. Versa la miscela in uno spruzzatore e tratta l’area. Applica questo spray regolarmente, poiché ha un effetto a breve termine.
  2. Le bucce di arancia, limone e pompelmo contengono olii essenziali. L’effetto desiderato può essere raggiunto posizionandoli intorno alla casa.
  3. Spremi del succo di limone o di arancia, aggiungi un po’ d’acqua e spruzza questa soluzione sull’area da trattare. Si noti che l’effetto esclusivamente di succo di agrumi potrebbe non essere sufficiente, quindi sarebbe meglio acquistare un po’ di olio di agrumi, aggiungere alcune gocce in un bicchiere d’acqua e spruzzare questa miscela in giardino. Immergi dei batuffoli di cotone e posizionali nelle aree più problematiche.
  4. Spargi del peperoncino rosso in scaglie nelle aree più problematiche tracciando un cerchio intorno a piante specifiche a cui i tuoi gatti sono più affezionati. Le scaglie di peperoncino causano irritazione e starnuti, quindi è probabile che l’animale lascerà in pace la suddetta pianta. Tuttavia, gli esperti avvertono che il peperoncino può essere dannoso per il tuo gatto, quindi potresti voler fare attenzione se deciderai di usarlo.
  5. Mescola due cucchiai di cannella, rosmarino e lavanda in circa mezzo litro di acqua bollente e lascia in ammollo per una notte. Al mattino, filtra il composto con una garza e aggiungi mezza tazza di aceto e dieci gocce di olio essenziale di mandarino. Versa la miscela in uno spruzzatore e agita bene prima dell’uso. Si noti che gli scienziati raccomandano di stare attenti al rosmarino poiché questa pianta è tossica per i gatti.
  6. Spremi un limone in un contenitore da un litro con acqua e aggiungi una dozzina di gocce di olio di eucalipto, quindi agita bene il composto. L’eucalipto è un repellente efficace nei confronti di molti animali, compresi i gatti.
  7. L’olio di citronella è un noto repellente per le zanzare, ma anche i gatti lo detestano. Mescola una parte di olio di citronella con quattro parti di acqua e spruzza le aree problematiche.
  8. Tira una corda intorno all’area interessata: creerà un ostacolo per il tuo gatto.
  9. Attacca una padella di alluminio a qualsiasi colonna o struttura presente nel tuo cortile. Quando il vento soffierà, la padella emetterà suoni ovattati che spaventeranno e allontaneranno gli animali.

Repellenti per gatti fatti in casa per gli spazi chiusi

Quali repellenti sono più adatti all’uso in casa? Cosa può essere usato come repellente per impedire al gatto di graffiare le superfici?

  1. Mescola aceto di mele e acqua in proporzione 1:1. In alternativa, olii essenziali come citronella, lavanda, menta piperita o melissa possono essere utilizzati in proporzione 1:3. Versalo in uno spruzzatore e applicalo dove necessario. Assicurati di testare la miscela su un pezzo di tessuto in anticipo per assicurarti che non lasci macchie sui mobili.
  2. Usa un foglio di alluminio per proteggere mobili e tappeti poiché ai gatti non piace camminare su questo materiale.
  3. Ai gatti non piace essere bagnati. Quindi, se non vuoi avere strani odori in casa, riempi semplicemente uno spruzzatore con un po’ d’acqua e spruzza questi animali capricciosi una volta che si avvicinano ad aree proibite. Sebbene questo metodo non possa essere considerato una potente strategia di repulsione, funziona bene come parte di un regime

Repellenti per gatti ad ultrasuoni e irrigatori attivati ​​dal movimento

Alcuni dispositivi ad ultrasuoni producono rumori spiacevoli che solo i gatti possono sentire. Come sostenuto da Andrew Bishop del Rochester Institute of Technology, cani e gatti reagiscono in modo diverso alla correzione del comportamento a causa del fatto che i cani percepiscono la gerarchia nei loro rapporti con gli umani mentre i gatti si sentono indipendenti.

Ecco perché la correzione del comportamento dei gatti deve essere fatta immediatamente dopo aver commesso un atto illecito. Inoltre, la correzione deve essere ripetuta frequentemente fino a quando l’animale non perde interesse e interrompe l’azione. Ricorda che se lasci che il tuo gatto commetta un atto illecito anche solo una volta, tutti i tuoi sforzi andranno in rovina. Il dolore è un altro aspetto importante. Come dimostrato dagli studi e confermato da veterinari esperti, il dolore fisico provoca paura nei gatti piuttosto che correggere il loro comportamento. Esistono due tipi principali di correzione del comportamento per i gatti che prevede l’utilizzo di apparecchiature tecnologiche. Il primo è l’impulso statico, sotto forma di un sistema di recinzione, che consente al tuo gatto di camminare liberamente all’interno di un perimetro predeterminato. Una volta che l’animale si avvicina alla Zona di Avvertimento, il suo collare emette un segnale e, se il gatto continua ad avvicinarsi, riceverà un segnale statico correttivo. Sebbene questo sistema sia efficace, non può essere considerato del tutto sicuro poiché insegna agli animali a distinguere le azioni giuste da quelle sbagliate causando loro dolore fisico.

READ  Cosa mangiano le coccinelle

Per quanto riguarda i sistemi ad ultrasuoni, i gatti percepiscono una gamma più ampia di frequenze rispetto agli umani. Tenendo presente ciò, è stato inventato un sistema che emette degli ultrasuoni che costringeranno i gatti a evitare il territorio proibito. Tuttavia, Andrew Bishop dubita dell’efficacia di un tale dispositivo poiché teme che provochi solo provocare fastidio nei gatti. Lo scienziato raccomanda di impostare il dispositivo su frequenze che non sia dannose per il tuo gatto, ma ciò potrebbe provocare a sua volta dei fastidi per il tuo benessere, questo problema può essere evitato usando un sistema che funziona nella gamma di frequenze leggermente al di sopra di 23 kHz.

Se miri a proteggere il tuo giardino, non solo dai tuoi stessi animali domestici, ma anche dagli animali domestici dei vicini e persino dai gatti randagi, usa irrigatori attivati ​​dal movimento. Questi dispositivi sfruttano la paura naturale dei gatti per l’acqua e, proprio come i sistemi ad ultrasuoni, non richiedono interferenze umane dirette. Gli esperti dell’Università del Nebraska ritengono che gli irrigatori che spruzzano acqua contro i gatti quando che si avvicinano al sensore siano il mezzo più efficace per respingerli. Nell’articolo “I gatti randagi e la loro gestione”, si afferma che “Altri metodi per spaventarli, come palle da tennis, tubi da giardinaggio, battiti di mano e urla, richiedono la presenza umana costante per essere efficace.” Tuttavia, gli irrigatori attivati ​​dal movimento presentano alcuni inconvenienti. In primo luogo, devono essere collocati in un luogo non raggiungibile dai bambini e chiunque altro presente. In secondo luogo, si rischia di sprecare troppa acqua e quindi finire per pagare bollette molto alte.

Tabella comparativa di 11 modi per tenere lontani i gatti

Metodo Tipo Vantaggi Svantaggi Valutazione Urina di coyote/volpe Repellente olfattivo È un trattamento efficace basato sulla paura per i predatori; è sicuro e naturale. Può attirare coyote e volpi; ha un odore sgradevole per l’uomo; richiede un’applicazione ripetuta e ha un effetto a breve termine. 9 Methyl Nonyl Ketone Repellente olfattivo È repellente naturale per gatti. È adatto solo per piante decorative; richiede un’applicazione ripetuta; ha un effetto a breve termine; può causare irritazione agli occhi e alla pelle. 7 Piante repellenti Repellente olfattivo Sono repellenti naturali i gatti, possono decorare il giardino e, a differenza degli spray, agiscono sempre. Alcune piante possono essere dannose i gatti, richiedono cura costante. 9 Oli essenziali di agrumi Repellente olfattivo Possono essere fatti in casa; sono naturali. Non hanno effetto su tutti i gatti. 6 Peperoncino a scaglie Repellente olfattivo È un metodo utile e casalingo. Può nuocere ai gatti. 8 Aceto Repellente olfattivo È un metodo utile e casalingo. Non può essere applicato sulle foglie delle piante perché le danneggerebbe. 8 Carta d’alluminio Barriera fisica È una soluzione molto economica. Potrebbe essere considerato antiestetico. 7 Acqua Repellente da contatto Non richiede investimenti, è innocuo e utile per l’educazione del gatto. La presenza umana è sempre richiesta. 9 Sistema ad impulso statico Dispositivo tecnologico È efficace, non è necessaria la presenza umana. Provoca dolore fisico all’animale; è costoso.

9

Dispositivo ad ultrasuoni Dispositivo tecnologico Non è richiesta la presenza umana. Efficacia discutibile. 8 Irrigatori attivati ​​dal movimento Dispositivo tecnologico È efficace, non è necessaria la presenza umana. Potrebbe implicare un certo spreco d’acqua con un conseguente aumento della spesa; il dispositivo rischia di spruzzare anche le persone che vi si avvicinano, oltre che i gatti. 10

Top 5 repellenti per gatti randagi

L’essenza predatrice dei gatti è genetica e non può essere rimossa né con l’educazione né modificando il contesto. Mentre i gatti domestici cacciano occasionalmente uccelli e lucertole, i gatti randagi cacciano continuamente e la caccia costituisce una parte essenziale della loro vita. I gatti randagi rappresentano una minaccia per i territori abitati dall’uomo in quanto, in primo luogo, possono essere portatori di malattie. Secondo gli esperti dell’Alabama Cooperative Extension System, questi animali possono trasmettere una vasta gamma di malattie ai gatti domestici, tra cui leucemia felina, cimurro, virus dell’immunodeficienza felina, rabbia e febbre da graffio di gatto. Un altro danno fatto dai gatti randagi è che si cibano di uccelli e altri piccoli animali, aggrediscono gli animali domestici e danneggiano giardini. Come quindi respingere i gatti randagi? Esistono dispositivi speciali che provocano paura nei gatti. Tuttavia, gli scienziati dell’Università del Nebraska sono scettici su questo metodo. Essi credono che “la maggior parte dei dispositivi che inducono spavento disponibili in commercio sono stati inefficaci a mantenere lontani gatti con costanza”. Gli unici due metodi repellenti da loro considerati efficaci sono gli irrigatori attivati ​​dal movimento e la presenza di cani.

È possibile utilizzare repellenti contenenti composti registrati EPA come olio di anice, metil nonil chetone, timolo e BMAS. I primi tre vengono applicati sul terreno e respingono i gatti grazie al loro odore sgradevole. Il BMAS deve essere applicato su sacchetti dell’immondizia e altri oggetti poiché i gatti randagi sono fortemente infastiditi da questo odore. Ricorda che quest’ultimo ingrediente non può essere né utilizzato in ambienti chiusi né applicato su ciò che è commestibile. Tuttavia, gli specialisti dell’Alabama Cooperative Extension System assicurano che i repellenti non hanno praticamente alcun effetto sui gatti randagi. Se niente sembra fare effetto, potresti prendere in considerazione una soluzione emotivamente difficile: i professionisti consigliano di sopprimere questi animali. Ma ricorda che potresti uccidere accidentalmente il gatto di qualcuno.


REPELLENTE PER GATTI


UTILITY

Related Articles

Trả lời

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai.

Back to top button